rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Politica

Amministrative, anche Sgarbi a Messina per tirare la volata a Basile: tutti gli appuntamenti

Ad annunciare la presenza i leader di Prima l’Italia che questa sera alle 21 saranno a piazza dell’Angelo di Torre Faro. Aperitivo a 5Stelle invece per la Zafarana mentre De Domenico "gira" in camper e Sturniolo va in "missione" a Giostra

Anche Vittorio Sgarbi a Messina per tirare la volata al candidato sindaco Federico Basile. Lo storico e critico d’arte sarà domani in città, dove a partire dalle 13 parteciperà ad una serie di iniziative elettorali. Il movimento “IoApro Rinascimento”,  fusione tra “Rinascinento” e i ristoratori di “IoApro” guidati da Unberto Carriera, ha presentato liste in molti comuni italiani.

A Messina il movimento sostiene il candidato sindaco Federico Basile, mentre per il consiglio comunale il docente universitario Gabriele Cervino.

Questo il programma dettagliato: 13,30 giro sulla Feluca con Cateno De Luca e Federico Basile; 16,30 Torre Faro, lidi balneari mentre alle 18,30 processione della Madonna della Lettera.

Una presenza massiccia di big della politica in città per questa tornata elettorale a testimonianza di una partita importante che si gioca a Messina in vista anche delle prossime regionali e nazionali. “Il risultato di Messina determinerà i nuovi equilibri regionali e nazionali - Ecco perché vengono tutti i leader della politica a Messina – ha detto l’ex sindaco Cateno De Luca - Perché i sondaggi hanno confermato che il nuovo quadro politico passa da Messina”.

Ad annunciare la presenza di Vittorio Sgarbi, i leader di Prima l’Italia che questa sera alle 21 saranno a piazza dell’Angelo di Torre Faro per un momento di confronto con il parlamentare Nino Germanà, la commissaria straordinaria di Prima L’Italia Messina Daniela Bruno. “Sarà un importante momento di confronto con i residenti della zona - spiega Nino Germanà - perché è nostra intenzione ascoltare le voci che arrivano dal territorio per dare poi valore con azioni concrete che incidano sulla vita dei cittadini”.

Oggi, gli appuntamenti per Basile sindaco cominceranno nel pomeriggio, da Gesso per finire al comizio a Ortoliuzzo in Piazza dei pescatori alle 19.45 con Federico Basile.

Giornata intensa anche per le iniziative a sostegno del candidato a sindaco del centrosinistra Franco De Domenico che a bordo del suo camper girerà per incontrare i cittadini in vari punti della città: Tipoldo, Larderia Superiore e Larderia. Con De Domenico la deputata del M5stelle Valentina Zafarana che sta percorrendo senza sosta Messina in lungo e in largo. “Ogni giorno ho il piacere di ascoltare storie, esperienze, idee da parte di tantissimi cittadini”, scrive la vice sindaco designata che oggi, alle 19, agli 'Antenati Pub', farà una “una bella ricarica per la volata finale di questa campagna elettorale”.

E mentre il candidato a sindaco Salvatore Totaro incassa la presenza oggi dell’europarlamentare Francesca Donato, in città per sostenerlo (alle 18 nella sede elettorale di Futuro trasparenza e libertà), Maurizio Croce, candidato del centrodestra, organizza un altro importante appuntamento per chiudere la campagna elettorale con il presidente della Regione Nello Musumeci e il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto che domenica 5 giugno alle 19 saranno al suo fianco per un incontro sul tema “La città dello Stretto”mentre il 4, alle 10, in una conferenza stampa davanti all’ingresso principale dell’ospedale ex Margherita, presenterà la lista alla V Circoscrizione.

In prima linea anche il candidato a sindaco di movimenti e associazioni di sinistra, Gino Sturniolo (nella foto) che con la sua squadra di Messina in Comune sarà alle 18 alla Villetta Paino (Giostra) dalle ore 18 e stasera, dalle 21, cena elettorale e musicale alla "Pizzeria Optimus", in Via Pietro Cuppari e nello spiazzo davanti. Sturniolo è concentrato sui temi delle periferie è intervenuto sul recente dibattito che si è aperto dopo la “visita” del candidato a sindaco Federico Basile ai messinesi fuori città per studio e lavoro. Una “trovata” che ha aperto il dibattito sui cervelli in fuga e le prospettive dei giovani.

Luigi Sturniolo-3"Messina è una città che perde ogni anno 3000 suoi figli – ha detto Sturniolo - Lo ripetono tutti, come un mantra, come fosse causato dal destino cinico e baro, come se, dicendolo, si autoassolvessero. E invece se così è la responsabilità è tutta (tutta, senza neanche le attenuanti generiche) da attribuire ai grandi partiti politici nazionali, a tutti, a quelli di centrodestra e a quelli di centrosinistra, ma anche a quei personaggi che Sicilia Vera sta imbarcando sul proprio carrozzone. Fateli, dunque, venire a Messina Meloni, Letta, Salvini, Speranza, Giarrusso. Fateli venire. Fate che i messinesi li associno a Basile, De Domenico e Croce. Fate che i messinesi capiscano che votando Basile, De Domenico e Croce stanno votando per chi ci ha destinato a un futuro di marginalità. Fatelo – ha concluso - che così ci fate la campagna elettorale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative, anche Sgarbi a Messina per tirare la volata a Basile: tutti gli appuntamenti

MessinaToday è in caricamento