rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Corsa a sindaco, Salvini chiama i suoi: vertice di Fi per ricomporre le divisioni interne

Al momento sono tre gli aspiranti alla carica di primo cittadino espressione dei partiti della coalizione: Nino Germanà, Maurizio Croce e Peppino Buzzanca ma fino a quando non ci sarà un chiarimento tra Lega e Fdi, difficilmente si troverà un accordo di massima

Sembrano compromessi i rapporti nel centrodestra che in tutta la Sicilia viaggia ancora in ordine sparso e anche a Messina non riesce a trovare la quadra in vista delle prossime amministrative. A due mesi da voto tutto resta in bilico in attesa della conferma o meno della candidatura alla presidenza della Regione di Nello Musumeci.

Domani si dovrebbe tenere a Roma il vertice tra i big siciliani del centrodestra e Matteo Salvini atteso venerdì nel capoluogo siciliano per l’udienza del processo Open Arms. 

Sempre mercoledì è previsto un incontro di Forza Italia alla presenza della senatrice Licia Ronzulli, responsabile nazionale dei rapporti con gli alleati e fedelissima di Arcore, per cercare di ricomporre la spaccatura tra l'ala che fa capo a Gianfranco Miccichè e i cosiddetti dissidenti. In Forza Italia è al lavoro anche Marcello Dell'Utri che, su preciso mandato del presidente Silvio Berlusconi, sta cercando di sciogliere i "nodi" sull'asse Comune-Regione.

Obiettivo è dunque sciogliere intanto la questione "Musumeci" poi tutto potrebe andare a cascata.

A Messina dopo De Luca che con Sicilia Vera ha piazzato il suo candidato Federico Basile, è sceso in campo anche Franco De Domenico per il centrosinistra che lavora già per definore la squadra seguendo quelle che dal primo momento sono state le indicazioni nei vari tavoli: la presenza massiccia di donne in giunta, possibilmente anche come vicesindaco. In questo caso potrebbe toccare ai nomi che erano circolati nel centrosinistra come possibili candidate alla massima carica. Ancora più a sinistra la candidatura dell'attivista Luigi Sturniolo, ed il medico Salvatore Totaro.

Nel centrodestra la Lega continua a puntare su Nino Germanà ma restano in piedi anche i nomi di Maurizio Croce e quello di Peppino Buzzanca, ma fino a quando non ci sarà un chiarimento tra Lega e Fdi, difficilmente si troverà un accordo di massima non solo per la presidenza della Regione e il sindaco di Messina ma anche per gli altri Comuni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa a sindaco, Salvini chiama i suoi: vertice di Fi per ricomporre le divisioni interne

MessinaToday è in caricamento