Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica Barcellona Pozzo di Gotto

Elezioni a Barcellona, confronto fra candidati: grande assente Calabrò

Mamì e Sottile d'accordo sulla realizzazione dell'aeroporto e sulla collaborazione per redarre un piano sanitario per l'ospedale che contempli anche una sinergia con quello di Milazzo. Ma nei primi 60 giorni di mandato l'emergenza è una: pulizia della città

Tutti d'accordo sulla realizzazione dell'aeroporto, su un piano sanitario per l'ospedale che “collabori” con quello di Milazzo senza campanilismi e già nei primi sessanta giorni “costringere” la Dasty a ripulire la città anche coinvolgendo i cittadini.

Sono i punti di contatto fra i candidati a sindaco di Barcellona che si sono confrontati nelll’anfiteatro dell’agriturismo Ararat.

Hanno partecipato all’evento Giuseppe Sottile, sostenuto dalla lista Vox, e Antonio Mamì, appoggiato da una coalizione composta da Pd, Città Aperta e M5S. Ha moderato il giornalista messinese Giovanni Frazzica. Ma grande assente dell'incontro è stato l'altro candidato a sindaco Pinuccio Calabrò, appoggiato dal centrodestra con ben 11 liste.

Il confronto tra i due partecipanti si è sviluppato sulla base di queste domande: cosa vorreste fare nei primi 60 giorni del vostro mandato; la vostra idea di sviluppo della Città; l’Aeroporto; l’Ospedale; quanto pesa l’ideologia sul voto amministrativo.

I candidati hanno risposto con competenza dimostrando di avere una visione complessiva delle problematiche. Talvolta si sono trovati d’accordo, come sulla rivisitazione dell’ospedale che deve essere fatta non in una logica di guerra di campanile con Milazzo, ma in un’ottica diversa che è quella di creare eccellenze sanitarie sul territorio nell’interesse del cittadino.

Qualche leggero distinguo sull’aeroporto, dove si è tutti d’accordo alla realizzazione, ma Mamì ha introdotto il concetto di “costi benefici” che, come si ricorderà per altre vicende, non è elemento di facilitazione della realizzazione di grandi opere. Attenzione anche alla cultura, stimolata anche dall’intervento di qualcuno del pubblico e l’impegno di tutti, molto apprezzato dal pubblico, a rivedersi, a prescindere dall’esito elettorale, per mettere a punto un progetto sanità collegato col destino dell’Ospedale Cutroni Zodda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Barcellona, confronto fra candidati: grande assente Calabrò

MessinaToday è in caricamento