rotate-mobile
Politica

Movimento 5 Stelle, Giuseppe Antoci capolista per il collegio Isole

L'annuncio del leader Giuseppe Conte in un video social

Capolista per la circoscrizione isole alle elezioni Europee "candidiamo un campione dell'antimafia", perché il M5S "è sempre in prima fila, in trincea nella lotta alla mafia": si tratta di Giuseppe Antoci, autore di uno strumento -"il protocollo Antoci- che noi sosteniamo"- finalizzato ad "impedire che i fondi europei possano cadere nelle mani della criminalità organizzata, possano andare nelle tasche della malavita". "Noi siamo inflessibili a contrastare ogni volta che, in particolare questo governo, impedisce i presidi nella lotta alle mafie, presidi contro la corruzione, presidi della legalità". Lo annuncia in un video sui social il leader del M5S Giuseppe Conte. 

Si tratta di personalità "che arricchiscono le nostre battaglie", dice ancora Conte ricordando che in Parlamento, a Roma, "abbiamo Scarpinato e Cafiero De Raho". "Invito tutti i cittadini siciliani, i sardi, la parte sana di queste bellissime isole", a votarlo perché "abbiamo bisogno in Parlamento europeo di condurre questa battaglia".

Dunque Conte passa la parola a Antoci. "Vedete - dice il candidato M5S in corsa per le isole - c'è un momento in cui bisogna scendere in campo, bisogna farlo nel momento giusto e con le persone giuste. Sono sicuro che entrare a far parte di questa squadra, in cui si incarna la lotta alla mafia, alla corruzione ma anche la tutela dell'ambiente, sia un passo importante e necessario per potersi ritagliare un pezzetto di responsabilità".

Giuseppe Antoci, definito da Andrea Camilleri "un eroe dei nostri tempi" - come ricordato nel video dallo stesso Conte-, è stato presidente del Parco dei Nebrodi ed è l'attuale presidente onorario della Fondazione Caponnetto. Dal lavoro di Antoci è nata l'operazione "Nebrodi", una delle più vaste operazioni antimafia mai eseguite in Italia e la prima in Europa sul versante dei fondi europei per l'agricoltura in mano alle mafie. Da quell'operazione nacque il Maxiprocesso Nebrodi che, a ottobre 2022, ha comminato pene per più di 600 anni di reclusione. ⁠Nel 2016 Antoci è sfuggito ad un agguato mafioso grazie all'intervento della sua scorta, i cui membri sono stati insigniti della Medaglia d'Oro al Valor Civile. Da dieci anni sotto scorta è oggi sottoposto ad un altissimo regime di sicurezza, fra i più alti in Italia. ⁠Nel dicembre del 2022 un'indagine dei Carabinieri scoprí l'ordine dalle carceri, dal 41 bis, di uccidere Antoci e dunque di colpirlo ancora. ⁠Antoci è stato destinatario di un 'Motu Proprio' su iniziativa diretta del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, nel 2017, lo chiamò al Quirinale e lo insignì dell'onorificenza di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimento 5 Stelle, Giuseppe Antoci capolista per il collegio Isole

MessinaToday è in caricamento