Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica Patti

Vecchi volti, sindacalisti e anche un ex assessore regionale: i candidati alle amministrative di ottobre

A Terme Vigliatore vuol tornare alla vita amministrativa Bartolo Cipriano con un passato nella Margherita ma oggi sostenuto dai deputati Galluzzo e Calderone, a Mistretta dove per mafia non si vota da sette anni si rivede Tatà Sanzarello. Nomi e curiosità

Quindici comuni da rinnovare tra meno di un mese, dieci e undici ottobre, un piccolo e locale antipasto delle prossime regionali. Candidature presentate a cominciare da Patti che si prepara al dopo Aquino dove sono ben cinque gli aspiranti successori: Gianluca Bonsignore, Giorgio Cangemi, Vincenzo Natoli, Anna Sidoti e Fabrizio Trifilò. Non ci sono simboli di partito ma solo liste civiche. A Terme Vigliatore dove si profilava ma poi saltata la candidatura dell'ex senatore Domenico Scilipoti torna in pista l'ex sindaco Bartolo Cipriano con un passato nel centrosinistra ma che oggi trova il sostegno nei parlamentari regionali Tommaso Calderone e Pino Galluzzo. L'uscente Domenico Munafò, sfiduciato nel dicembre scorso, ci riprova mentre fa capolino la Lega per Antonino Chiofalo. A Capo d'Orlando cerca la riconferma Franco Ingrillì in sfida con Renato Mangano e Luca Giuffrè. Ben 4 i candidati sindaci a Torregrotta dove il medico Nino Caselli, già primo cittadino, vuol rientrare al Comune del comprensorio milazzese. Gli sfidanti sono Franco Pino, Antonio Pino e Maurizio Rizzo.

Competizione tutta a Sinistra a Ficarra tra l'ex commissario Pd Basilio Ridolfo (sindaco per dieci anni) e l'esponente della Cgil Nino Pizzino. A Rodì Milicì la partita sembra già chiusa per Eugenio Aliperti visto che lo sfidante, utile per il quorum, è Fortunato Maio accanto al primo nell'attività politica. Un altro sindacalista, Calogero Emanuele, già Cisl, prova a giocare la carta politica a Galati mamertino contro Vincenzo Amadore e Pino Drago. Un altro esponente Cgil, Antonino Genovese, in gara a Falcone: l'altro candidato è Andrea Paratore. Sebastiano Marzullo e Antonio Stroscio sono i candidati a Floresta mentre a San Marco D'Alunzio l'uscente Dino Castrovinci è in lizza con Filippo Miracula e Andrea Monici. Giusy La Galia, unica candidata a Gioiosa Marea, dovrà superare il quorum del 40%, i nomi a Caronia sono quelli di Giuseppe Cuffari, ben due tra l'imprenditore e il giovane aspirante politico, e Antonella Fasolo. A Mistretta, Comune sciolto per mafia, si torna al voto dopo sette anni. L'ex assessore regionale dell'era Cuffaro, Sebastiano Sanzarello, vuol dire la sua alle urne contro Nello Maniaci e Salvatore Germanà. Francesco Cortolillo e Tindaro Germanelli gli sfidanti a Sant'Angelo di Brolo, tutto definito per Davide Paratore ad Antillo visto che il "rivale" è l'alleato Giuseppe Santoro. Ballottaggio previsto ma improbabile, si voterà in tutti i comuni con il maggioritario, il 24 ottobre. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vecchi volti, sindacalisti e anche un ex assessore regionale: i candidati alle amministrative di ottobre

MessinaToday è in caricamento