rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Politica

Election day, si preannuncia un risiko di candidature

De Luca sta schierando tutti i suoi uomini forti, pronti a presentarsi sia alle nazionali che alle regionali. Partiti in fermento per trovare le alleanze, il vero nemico rischia di essere lo sbarramento regionale al 5%

Un risiko che sembra talmente semplice da diventare poi complicato. Perché sulle candidature alle elezioni regionali peserà la concomitanza tra le regionali e le nazionali. 

Da tempo le coalizioni lavorano sul doppio appuntamento, per qualcuno le regionali potevano diventare anche una sorta di ancora di salvataggio. Adesso si stanno rimodulando le strategie. In Forza Italia, ad esempio, Calderone sembra essere certo della candidatura per la riconferma, mentre in Fratelli d’Italia dovrebbero essere comunque Pino Galluzzo, Elvira Amata ed uno dei più attivi in questo periodo è l’ex presidente dell’ordine degli avvocati Vincenzo Ciraolo. 

Tenterà il salto a Palermo Franco De Domenico, sconfitto alle Amministrative ma proiettato già da prima alle elezioni regionali. Da capire che farà Pippo Laccoto che sta in ItaliaViva e che ha scalzato proprio De Domenico dallo scranno dell’Ars con un ricorso. Probabile che cerchi un’alleanza che gli consenta di correre per un seggio. Così come Luigi Genovese cerca un porto d’approdo perché con la sua Ora Sicilia non è detto che riesca a raggiungere lo sbarramento del 5% regionale e quindi, nonostante a Messina dovrebbe riuscire tranquillamente a superarlo, rischierebbe comunque di rimanere fuori. Tanto fermento anche nei 5stelle, dove non ci dovrebbe essere la Zafarana ma Antonio De Luca sì e si sta muovendo per il rilancio del MoVimento. 

Capitolo a parte è il fronte deluchiano. Tra nazionali e regionali l’ex sindaco metterà in campo tutti i suoi uomini forti. Da Danilo Lo Giudice (che potrebbe tentare il “salto” a Roma) a Pippo Lombardo (destinato ad un collegio in cui ci sarà da combattere per le nazionali ed a fare da locomativa al treno Sicilia Vera alle regionali) ma anche altri pezzi: come l'avvocato Carlo Taormina e come l'onorevole Carmelo Lo Monte, presente alla conferenza stampa di Sud chiama Nord alla Camera dei Deputati. E poi, Serena Giannetto, consigliere comunale pronta a mettersi di nuovo in campagna elettorale, l’ex sindaco di Lipari Marco Giorgianni, l’ex sindaco di Scaletta Mario Briguglio e, si vocifera, anche il vicesindaco Francesco Gallo. Movimenti che avrebbero ricadute anche su Giunta e Consiglio comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Election day, si preannuncia un risiko di candidature

MessinaToday è in caricamento