rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Elezioni regionali 2022

Schifani a Messina presenta le priorità del "suo" governo: "Lavoro sicuro e dignitoso ai giovani"

Il candidato del centrodestra alla Presidenza della Regione siciliana domani incontrerà gli elettori.Intanto assicura: "Il mio dovrà essere un governo delle competenze. Sarò il portavoce dei siciliani a Roma"

Convention a Messina per Renato Schifani. Il candidato del centrodestra alla Presidenza della Regione siciliana domani incontrerà gli elettori, alle 11.30, al Royal Palace Hotel in via Cannizzaro. Alla manifestazione saranno presenti i candidati alle elezioni regionali del 25 settembre della coalizione formata da Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega-Prima l'Italia, Dc Nuova e Popolari Autonomisti.

Sarà l'occasione per fare il punto sulla campagna elettorale in corso e presentare le priorità del suo governo che - in caso di vittoria -  come ha già sottolineato in più occasioni avrà come punto di riferimento della Regione i sindaci.

Schifani, in una intervista a 'Libero' , ha anticipato di pensare anche a "una giunta di assessori politici ma che abbiano piena padronanza nelle materie oggetto di delega. Il mio dovrà essere un governo delle competenze. Sarò il portavoce dei siciliani a Roma". 

Il candidato alla Regione ha poi commentato i sondaggi che lo vedono in testa e che hanno scatenato anche più di una polemica da parte dei suoi avversari. "Tutti i sondaggi mi danno vincente - ha detto -  Non mi appassiona la lotta per chi sarà secondo o terzo. in questo momento i siciliani sentono il bisogno di affidarsi a chi sarà in grado di migliorare la loro terra, non a chi promette mari e monti, anche con toni decisamente sopra le righe".

Quanto alle priorità del suo governo, Schifani precisa: "Saranno quattro. La prima sono i nostri giovani, per metterli nelle condizioni migliori per avere un lavoro sicuro e dignitoso. Sul piano amministrativo, presenteremo il disegno di legge per reintrodurre le Province di cui, dopo la riforma Delrio, continuiamo a pagare i dipendenti e le strutture mentre i cittadini non vedono più in opera le funzioni. Chiederemo al governo nazionale la 'norma Gualtieri' che dà ai sindaci delle grandi città poteri commissariali per realizzare termovalorizzatori. Infine, depoliticizzazione dei direttori regionali: sceglierò i migliori al di là delle tessere di partito. Solo per il loro merito. Il punto di riferimento della Regione saranno i sindaci - conclude Schifani -: per me non ci saranno sindaci di destra o di sinistra, vanno coinvolti sempre per il bene dei siciliani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schifani a Messina presenta le priorità del "suo" governo: "Lavoro sicuro e dignitoso ai giovani"

MessinaToday è in caricamento