rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Elezioni regionali 2022

Tour elettorale di De Luca: "Non sarà un'avventura, siamo noi il nuovo garantito"

La tappa del leader di Sicilia Vera a Catania. Al suo fianco l'europarlamentare Dino Giarrusso e Ismaele La Vardera. In primo piano l'esperienza amministrativa a Messina e la volontà di costruire una nuova classe politica

Il leader di Sicilia Vera Cateno De Luca a Catania per la seconda tappa del “tour di arruolamento” al partito. Al suo fianco, il portavoce Ismaele La Vardera e l’altra ex Iena Dino Giarruso, leader del Movimento nazionale "Sud Chiama Nord" fondato con Cateno De Luca e vicepresidente della Regione designato, pronti a mettere sotto accusa “la Sicilia delle lobby”.

Dalla Sanità alla questione rifiuti, l’appuntamento al 4 Spa Resort di Acicastello è stato l’occasione per ritornare sui temi cari all’ex sindaco di Messina che sta incontrando sostenitori in tutta la Sicilia. A Catania De Luca ha parlato di "una città ostaggio della mala politica, senza un sindaco e senza prospettive", che rappresenta oggi "ciò che la politica non deve fare".

“Io a Messina mi sono dimesso a febbraio prendendomi la responsabilità di andare al voto - ha detto De Luca - L'ho fatto per portare avanti un progetto politico che porti il vero cambiamento in tutta la Sicilia, ma soprattutto l'ho potuto fare perché ero certo che, avendo amministrato bene, i messinesi ci avrebbero ridato la loro fiducia. Forse, anzi sicuramente, gli attuali amministratori catanesi non hanno la stessa certezza. Catania si deve liberare da questi personaggi. Questa città merita di essere amministrata. Il nostro progetto politico mira alla costruzione di una nova classe politica e dirigente. Non basta affermare di esserci, bisogna metterci la faccia”.

De Luca ha puntato molto sulla esperienza amministrativa a Messina: "Non sarà una avventura - ha scherzato De Luca parafrasando la celebre canzone - non siamo avventurieri, partiamo da esperienza di governo e abbiamo dimostrato che si può amministrare anche in un contesto come la Sicilia dove la cornice regionale non è amministrata da decenni. E parlo ovviamente di esperienza sul campo, la più delicata, quella che rappresenta il valore alto della democrazia nel rapporto con il territorio e la gente, il ruolo del sindaco, che ho fatto in tre comuni diversi. Dove abbiamo amministrato, i risultati sono arrivati non solo in termini di dati che connotano la qualità dell'amministrazione ma anche rispetto l'obiettivo che ci poniamo: rinnovare la classe politica. Questo il nostro progetto. Noi siamo il nuovo garantito e oggi mettiamo a disposizione della Sicilia un bagaglio di esperienza".

“Questo progetto parte dalla consapevolezza che ci scontriamo con i mulini a vento e le corazzate della vecchia politica - dichiara Giarrusso - ma la vecchia politica sta dimostrando ogni giorno di aver creato un mondo di cartapesta. Non è una gara contro i giganti, ma contro chi ha violentato la Sicilia e ha fatto credere ai siciliani che quello, il loro, fosse l’unico modo di governare. Noi qui non stiamo promettendo “il posto” alla regione, noi qui chiediamo la partecipazione di tutti i cittadini per scalzare quelle dinamiche incancrenite che ci hanno fatto male, e per questo abbiamo bisogno della partecipazione di tutti e andiamo avanti a incontrare persone e portarle con noi.”

Il portavoce di Sicilia Vera e presidente di “Sud chiama Nord” ha invece lanciato un appello: “Ieri a Palermo hanno aderito due sindaci e tanti altri ne aderiranno. Da palermitano voglio invitare gli amministratori di Catania, i sindaci della provincia di Catania ad aderire al nostro progetto. Adesso, ha affermato La Vardera, tocca a voi, il progetto Cateno De Luca sindaco di Sicilia pone al centro proprio voi, è questa la vostra casa.”

Stasera De Luca sarà a Riposto mentre domani il tour elettorale continuerà a Siracusa: dalle 10, con una conferenza stampa in piazza Archimede, per concludersi ale 21 con il comizio a Noto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tour elettorale di De Luca: "Non sarà un'avventura, siamo noi il nuovo garantito"

MessinaToday è in caricamento