rotate-mobile
Politica

Elezioni regionali, le sfide interne alla Destra e l'arrivo del nipote d'arte

Le consultazioni siciliane saranno un banco di prova per Elvira Amata e Pino Galluzzo sulla guida messinese del partito di Giorgia Meloni. Tra i papabili anche il figlio dell'ex assessore comunale Luigi Ragno. Forza Italia ha in mente la presentazione di due liste con Pippo Laccoto e Beppe Picciolo che potrebbero modificare gli equilibri con il centrosinistra

Se centrosinistra e Cinquestelle si stanno prendendo più tempo per iniziare a definire liste e candidati sono Forza Italia e Fratelli d'Italia ad apparire più organizzati in questa campagna elettorale per le regionali 2022 che è ancora alle prime fasi. L'accordo tra Gianfranco Micciché e Matteo Renzi in Sicilia con liste uniche di FI e Italia Viva in tutta l'isola già vede spostare molti equilibri nel Messinese vista la sicura presenza tra i candidati del sindaco di Brolo e attuale parlamentare Pippo Laccoto e dell'ex deputato di Sicilia Futura Beppe Picciolo. I due che in tutta la provincia sono punto di riferimento per molti consiglieri potrebbero condizionare i rapporti di forza tra centrodestra e centrosinistra. Forza Italia che già conta su Tommaso Calderone e Bernardette Grasso ha in mente la presentazione di due liste nella nostra provincia in attesa che venga definito il candidato presidente. 

Elezioni regionali, i possibili messinesi in lizza

Le regionali 2022 diranno una parola chiara sulla leadership messinese della Destra contesa da Elvira Amata di Fratelli d'Italia e Pino Galluzzo di Diventerà Bellissima se mai i due si presenteranno in una sola lista, ipotesi al momento complicata. Tra i candidati della Meloni pare troverà spazio anche il presidente del IV Quartiere Alberto De Luca insieme a tutto l'entourage del consigliere comunale di Lipari Ciccio Rizzo che ha virato per l'ex ministro alle Politiche Giovanili rispetto a dare seguito elettorale al presidente della Regione Nello Musumeci che rischia nella nostra provincia di non riuscire a presentare una sua di lista e candidati importanti. Musumeci potrebbe affidare tutto nelle mani di Luigi Genovese anche se da indiscrezioni si sussurra che quest'ultimo "stia cercando una nuova casa" politica. in Fratelli d'Italia l'incognita Salvatore Ragno nipote dell'ex senatore di Msi e Alleanza nazionale Totò e figlio dell'ex candidato sindaco e già assessore comunale Luigi. Salvatore Ragno è presidente provinciale dei giovani di Fratelli d'Italia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, le sfide interne alla Destra e l'arrivo del nipote d'arte

MessinaToday è in caricamento