rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Politica

Elezioni regionali, la Floridia si presenta per le primarie: "Non dialogo contro chi denigra il reddito di cittadinanza"

L'esponente cinquestelle: "Il movimento è unito e compatto, c'è entusiasmo". Chinnici e Fava? "Sono certa che mi affiancheranno se dovessi essere io a vincere, adesso la Sicilia ha bisogno di giovani". Intanto Cateno De Luca non accetta trattative nel centrodestra

"Il Reddito di cittadinanza è una misura complessa e che si può modificare ma ha salvato milioni di persone. Non abbiamo nulla di dirci con chi mette in discussione il M5S e queste misure rivoluzionarie e salvifiche". La sottosegretaria all'Istruzione, Barbara Floridia, candidata del M5S alle primarie dell'area progressista in Sicilia, si presentachiudendo la porta a chi come Azione, Più Europa e Italia Viva "denigra e smonta norme che hanno salvato questo Paese".

"La convergenza - aggiunge nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta stamattina all'Ars - va trovata esclusivamente sui temi". Accanto a Floridia ci sono i parlamentari regionali e nazionali del movimento - da Nuccio Di Paola a Luigi Sunseri, passando per Adriano Varrica e Steni Di Piazza - che ringrazia. Senza dimenticare Giuseppe Conte e Giancarlo Cancelleri. Poi si sofferma sui rapporti con la base. "I problemi? Guardate i social, c’è entusiasmo. Non confrontiamo i rapporti difficili con momenti democratici in cui la gente si confronta e alla fine sceglie. Io a scuola lo spiego sempre.

Per quanto riguarda lo stato di salute del Movimento 5 Stelle, Floridia dice: "Ha vissuto e un momento particolare ma c'è ed è forte, soprattutto in Sicilia e lo abbiamo dimostrato con il passo di lato di Giancarlo Cancelleri e con la mia candidatura. Siamo uniti e compatti". Sugli avversari alle primarie per la scelta del candidato alla presidenza della Regione, afferma: "Sono certa che sia la Chinnici sia Fava mi affiancheranno se dovessi essere io a vincere e aggiungeranno la loro grande esperienza alla mia. Ma credo che adesso la Sicilia abbia bisogno di persone giovani e fresche che possono rappresentare un valore aggiunto. Non sono una papessa straniera. Io sono siciliana, la Sicilia è casa mia e non è solo la mia regione ma la mia ragione. Perché Conte ha scelto me? Ha ritenuto che il mio nome potesse portare il valore aggiunto dell'esperienza di governo in coalizione con le altre forze politiche del campo progressista".

Su temi più nazionali, l’esponente del governo Draghi ("Che lascerò quando sarà necessario, non certo per le primarie"), ricorda di aver "lavorato essenzialmente su ambiente e scuola", nonché "per impedire che nella Valle del Mela venisse realizzato un inceneritore. Mi sono avvicinata alla politica per i temi ambientali. La depurazione, ad esempio, è fondamentale". Infine, da insegnante ed esponente del governo, si dice "orgogliosa del piano Rigenerazione scuola: ha già dentro due miliardi ed è stato esempio europeo. Io sono un valore aggiunto per la mia esperienza di governo".

Dal fronte Sicilia Vera del candidato Cateno De Luca ennesimo no a un invito al dialogo dal centrodestra.  "Il mio obiettivo non è fare il presidente della Regione, il mio obiettivo è amministrare la Regione - afferma De Luca - è quanto ho ribadito nel corso di un'ultima interlocuzione notturna, Il centrodestra, prosegue De Luca, insiste nel volermi seduto al tavolo delle trattative. La posta in gioco è alta e si stanno mettendo in moto meccanismi che mirano a condizionare le prossime mosse. Ma come ho detto più volte non sono disposto a mangiare la mela del peccato. Ho ribadito, anche stanotte, che preferisco fare il capo delle opposizioni piuttosto che fare il pupo nelle mani dei pupari. La mia è una battaglia che mira a rifondare la politica in Sicilia. Per farlo - prosegue De Luca - è necessario rompere con il passato. Non siederò ad alcun tavolo, anzi vorrei anche dire che è inutile che continuino a chiamarmi. Cateno De Luca non ha bisogno di scendere a compromessi. Noi siamo pronti a questa scommessa per vincerla rimanendo liberi dai condizionamenti della  politica che rappresenta la mafiosità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, la Floridia si presenta per le primarie: "Non dialogo contro chi denigra il reddito di cittadinanza"

MessinaToday è in caricamento