rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Politica

Amministrative, ultime riunioni: nel pomeriggio il Centrosinistra cerca la quadra e spunta il nome di De Domenico

Domani sera vertice dei partiti di Centrodestra che hanno trovato la condivisione su Maurizio Croce anche se la Lega spingerebbe in extremis su Nino Germanà: ufficializzato il candidato a sindaco, via libera alle liste su cui i partiti già lavorano da tempo

L’appuntamento sarebbe stato fissato per il pomeriggio, dopo il caffè. Questa volta sul tavolo del Centrosinistra, a chiamare carta, sarà il Pd. L’ultimo incontro, ieri, si è chiuso con la volontà di arrivare a quella che è stata definita “una decisione strategica”, ovvero la scelta del candidato sindaco, “senza delegarla a tavoli regionali e nazionali”. Un modo come un altro per cercare di uscire dalla scacchiera del voto delle regionali. 

L’obiettivo è quello di individuare una figura “inclusiva, rappresentativa e capace di fare sintesi e rispondere al bisogno di cambiamento della città”. Nessuna vera proposta, sinora, ma solo quelle che aleggiano attorno al tavolo, ovvero della 5stelle Valentina Zafarana più che di Mimmo Sorrenti, una proposta portata in avanscoperta da Angela Raffa più per sparigliare il campo e dare un’accelerata che con una reale convinzione di entrambe le parti. Insomma, il pallino rotola da un campo all’altro. E adesso tocca al Pd il peso della proposta che, alla fine, potrebbe trovarsi costretto a mettere sul tavolo il nome del segretario cittadino Franco De Domenico, uno che preferirebbe giocare la sua partita alle Regionali ma potrebbe doversi misurare subito per mancanza di alternative.

Dall’altro lato, la riunione di ieri ha dato la linea d’indirizzo che dovrebbe essere seguita in quella di domani, decisiva. E che dovrebbe essere quella, confermata, di puntare su Maurizio Croce, il dirigente della Regione ed ex assessore regionale, che potrebbe aver messo tutti d’accordo. O quasi, perché qualche resistenza ci sarebbe soprattutto legata alla ristrettezza dei tempi per poter lanciare in campagna elettorale un candidato che è stato “lontano” da Messina e che quindi deve entrare nel contesto della città, dei quartieri. La Lega ha sempre in mente di candidare il parlamentare Nino Germanà e nelle scorse settimane sono stati sondati anche altri candidati, alcuni di estrazione universitaria nel tentativo di una grande alleanza che potesse allargarsi oltre le undici anime che compongono attualmente la coalizione di Centrodestra. Ma alla fine, domani sera, è attesa una decisione ufficiale. Anche perché all’interno dei partiti c’è fermento: si lavora da settimane alla composizione delle liste ed i candidati (al Consiglio comunale così come alle Circoscrizioni) vogliono far partire la campagna elettorale per recuperare il tempo perso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative, ultime riunioni: nel pomeriggio il Centrosinistra cerca la quadra e spunta il nome di De Domenico

MessinaToday è in caricamento