Martedì, 19 Ottobre 2021
Europa

Europa, Visicaro chiama a raccolta i pensatori contro la politica dei capitribù

Il portavoce dell'associazione radicale “Leonardo Sciascia” chiama a raccolta i pensatori per un dibattito alla vigilia delle elezioni. “La preoccupazione che l'unica passione sia per il potere”

Non è bastato il maltempo a fermare gli otto “pensatori” invitati da Saro Visicaro per una riflessione sull’attualità politica alla vigilia delle elezioni europee. Si sono presentati all’appuntamento presso la sede dell’Associazione Leonardo Sciascia di Piazza Lo Sardo. “Tutto meno che Europa – ha detto Visicaro introducendo la discussione - la fine dei partiti e della partitocrazia ha lasciato in eredità i compagni e le compagnie di merenda».

L'unica passione che rimane - è stato il leit motiv dell'incontro - è quella del potere. Indissolubile. Così ogni capotribù cerca, attraverso queste elezioni, un suo personale posizionamento. Una affermazione di forza espressa attraverso i candidati imposti e sostenuti trasversalmente. Persino dentro + Europa. Cioè nella lista che più delle altre avrebbe dovuto e potuto rappresentare i valori laici, libertari, di giustizia. A seguire un lungo e appassionato dibattito con gli interventi di Maurizio Ballistreri, Sebastiano Tamà, Giovanni Frazzica, Gaspare La Scala, Carlo Callegari, Luigi Lupo, Roberto Trifiletti e Domenico Palumbo. 
Alla luce del notevole interesse per gli argomenti trattati e ritenendo che tutto ciò necessiti di un ulteriore approfondimento,  si è deciso di autoconvocarsi estendendo l’ invito a tutti i cittadini per una partecipazione attiva. Sabato 11 maggio, dunque, secondo appuntamento al fine di dare ulteriore seguito alla voglia di politica e di confronto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europa, Visicaro chiama a raccolta i pensatori contro la politica dei capitribù

MessinaToday è in caricamento