Politica Duomo / Via Giuseppe Garibaldi

Polizia municipale in rivolta, sospesi ferie e riposi

L'amministrazione comunale ha disposto che da domani al 20 agosto gli agenti restino in servizio, possibile protesta nelle prossime ore

Polizia municipale in subbuglio. Probabile lo stato di agitazione e la protesta nelle prossime ore. L'amministrazione comunale attraverso la segretaria generale Rosanna Carrubba, l'assessore Dafne Musolino e il dirigente Salvatore De Francesco ha disposto oggi la sospensione di ferie e riposi da domani al 20 agosto.

Contestazioni dal Csa guidata dal segretario Pietro Fotia: "La disposizione concretizza un'ingiustificabile sperequazione tra il personale, non emergono motivazioni valide, il preavviso non appare sufficiente a scongiurare l'insorgere di disagi e danni economici per il personale interessato che potrebbe dover affrontare spese e rmborsi, c'è un giustificato malcontento e uno stress psicofisco del personale già duramente provato da un atto di attività portate avanti con difficoltà". Secondo il Csa, infine, la disposizione non rispetta l'articolo 28 del contratto nazionale di lavoro, possibile una segnalazione all'Ispettorato del Lavoro. 

Fp Cgil e Fp Cisl hanno diffidato il dirigente a revocare l'atto: "Abbiamo appreso, con vivo stupore, della nota in oggetto che dispone la sospensione delle ferie per i lavoratori della P.M. dal 9 al 20 agosto c.a., emanata a meno di 24 ore dalla sua applicazione. Tale disposizione appare assolutamente illegittima e priva di qualsiasi forma di criterio nella gestione del personale. Infatti, revocare le ferie già autorizzate e impedire ai lavoratori di godere del meritato periodo di riposo, costituzionalmente garantito, violando il congruo preavviso, appare assolutamente illegittimo e incoerente con la nota n° 181251 del 12.06.2019 che escludeva le ferie al solo periodo compreso tra il 12 e il 15 agosto. Non è possibile, perché è illegittimo, che i lavoratori già in ferie possano rientrare immediatamente, senza una corretta e preventiva informazione sia nei termini sia nei modi; tantomeno è impensabile che i lavoratori, già programmati nel terzo turno di ferie previsto (dal 16.08.2019 al 05.09.2019) debbano riprogrammare le giornate. Ricordiamo,che la programmazione delle ferie è un atto che si è sempre ripetuto negli anni. Infatti, il dipendente ha ottemperato a quanto previsto dal regolamento e le ferie sono state già concesse, in quanto programmate. Non siamo di fronte ad un evento catastrofico, che impone il rientro delle ferie. I servizi programmati erano garantiti, pertanto, la disposizione in oggetto è in violazione del comma 5 dell’art. 93 del vigente Regolamento del Corpo di Polizia Municipale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia municipale in rivolta, sospesi ferie e riposi

MessinaToday è in caricamento