Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

In Finanziaria un milione di euro per i comuni dichiarati zona rossa, salta l'accordo sugli Asu

Sì anche ai contributi per i comuni colpiti dagli incendi: stanziati un milione e 225 mila euro per i Comuni del Palermitano e del Messinese. Istituto un fondo di rotazione per gli interventi di demolizione delle opere abusive: dotazione iniziale di 500 mila euro

Sala D'Ercole approva un sostegno da un milione di euro per i comuni dichiarati zona rossa, che a loro volta gireranno le somme a famiglie e imprese. Annunciati in Aula dal governatore Nello Musumeci altri duecento milioni di euro per le aziende e le partite Iva. Sì anche al contributo per i Comuni del Palermitano e del Messinese colpiti dagli incendi del 20 agosto e del 3 ottobre 2020: approvata la norma contenuta nell'articolo 42 del ddl Stabilità che stanzia complessivamente un milione e 225 mila euro. 

L'Ars alza i ritmi: nella sola giornata di ieri sono stati approvati 15 articoli della Finanziaria. Dopo i sette della seduta mattutina, infatti, Sala d'Ercole ha dato l'ok ad altre otto norme. Arriva 'quota 100' per i dipendenti regionali, ma manca all'appello la stabilizzazione dei lavoratori Asu attesa da circa 4.600 precari storici della pubblica amministrazione: l'articolo 46, che prevede anche la possibilità di fuoriuscita dal bacino con una indennità, è in stand-by perchè il governo intende riformulare la copertura finanziaria. 

Il Movimento cinque stelle brinda all'istituzione di un fondo di rotazione in favore di Comuni per gli interventi di demolizione delle opere abusive e il rispristino dello stato dei luoghi. Il fondo ha una dotazione iniziale di 500 mila euro. "Una norma immaginata e voluta - sottolinea il pentastellato Giampiero Trizzino - dal M5s Sicilia, prima ancora della riforma urbanistica, ed è un successo per la tutela del territorio siciliano".

In cascina anche l'articolo 43, che prevede uno stanziamento in favore dei Comuni in condizioni di squilibrio strutturale di bilancio: "In una manovra senza risorse economiche - commenta il deputato e segretario regionale del Pd Anthony Barbagallo - questa è una vera e propria boccata di ossigeno per gli enti locali in difficoltà che potranno così accedere ad un fondo di rotazione dedicato a questa specifica condizione". 

Passa anche l'articolo 40: 200mila euro ai Comuni che nel 2020 abbiano avuto attiva sul proprio territorio una struttura che ospita migranti, come ad esempio, i cosiddetti hotspot. La somma sarà ripartita ai comuni di Messina, Caltanissetta, Lampedusa, Pozzallo e Trapani. "I Comuni che si sono trovati in 'prima linea' - spiega la deputata del M5s Valentina Zafarana - nella gestione dell'accoglienza dei migranti meritano di vedere la Regione al loro fianco. Purtroppo la nostra richiesta iniziale, che era di ben 5 milioni di euro da suddividere fra tutti i Comuni aventi diritto, si è scontrata con la palese insensibilità al tema da parte del Governo che, nonostante i ripetuti suggerimenti, si è rifiutato di prendere in considerazione la possibilità di incrementare lo stanziamento con risorse che si erano liberate durante il corso della discussione".

Oggi nuovo round a Sala d'Ercole: la ripresa dei lavori è fissata per le 12.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Finanziaria un milione di euro per i comuni dichiarati zona rossa, salta l'accordo sugli Asu

MessinaToday è in caricamento