Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Città Metropolitana, sbloccati 145 milioni per nuove infrastrutture strategiche

La manovra dopo l'approvazione del Previsionale 2020-2022. Al via il primo investimento di 60 milioni per la provincia messinese. De Luca: "Primi in Sicilia e quarti in Italia ad essere in regola con i bilanci"

La secondà metà del 2020 vedrà l'avvio di importanti cantieri in tutta la provincia messinese. A beneficiarne 

Palazzo dei Leoni ha infatti sbloccato 145 milioni che andranno a finanziare importanti infrastrutture strategiche nell'area della città metropolitana. Nelle prossime settimane si inizierà con un primo appalto da oltre 60 milioni, di cui 9 per la sola Messina. Entro il mese di settembre saranno pronti oltre 85 milioni di euro di progetti cantierabili per altrettante infrastrutture strategiche ricadenti in tutti i comuni della provincia, di cui 6 milioni per la città di Messina da appaltare entro il prossimo mese di dicembre.

Un passo in avanti permesso dall'approvazione del bilancio di previsione 2020-2021. Un risultato che vede l'ex provincia peloritana prima in Sicilia e quarta in Italia tra i comuni in regola con i documenti contabili. 

“Nonostante la fase emergenziale da Covid-19 - ha spiegato il sindaco metropolitano Cateno De Luca -  abbiamo continuato a lavorare incessantemente con gli uffici ed il collegio dei revisori della città metropolitana, che ringrazio di vero cuore per la loro celerità e disponibilità, al fine di definire la strategia contabile e finanziaria per il triennio 2020/2022. Nonostante tutto non abbiamo perso di vista il buon governo e la buona amministrazione. Ringrazio il commissario straordinario del consiglio della città metropolitana, ing. Santi Trovato per aver approvato venerdì scorso il bilancio di previsione 2020/2022 della città metropolitana”. 

I dettagli dei programmi di finanziamento sbloccati divisi in due capitoli. 

Lavori e progetti viabilità

Circa 131 milioni di euro per d95 comuni della provincia di Messina.

Strategia area interna Nebrodi

Circa 14 milioni di euro per 21 comuni dei Nebrodi. (approvazione Dip. Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 10/01/2020)

Comuni aderenti: S.Agata Militello, Santo Stefano di Camastra, Motta d'Affermo, Caronia, Tusa, Castel di Lucio, Pettineo, Reitano, Mistretta, Militello Rosmarino, San Marco D'Alunzio, Alcara Li Fusi, San Fratello, Frazzanò, Longi, Galati Marina, Mirto, San Salvatore di Fitalia, Tortorici, Castell'Umberto, Naso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città Metropolitana, sbloccati 145 milioni per nuove infrastrutture strategiche

MessinaToday è in caricamento