Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Scuole, in arrivo i fondi per la sicurezza e nuovi edifici: 11 milioni e mezzo a Messina

L'annuncio del senatore del MoVimento 5 Stelle, Vincenzo Santangelo. “Serviranno a  finanziare interventi nelle scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia”. Soddisfazione per il piano di ripresa della Azzolina confermato dal ministro Bianchi

“Sono in arrivo 111,5 milioni di euro destinati a finanziare interventi di  messa in sicurezza, riqualificazione energetica e nuova costruzione delle scuole secondarie di secondo grado siciliane".

Lo comunica il senatore del MoVimento 5 Stelle, Vincenzo Santangelo. È di pochi  giorni fa la notizia della firma da parte del Ministero dell’Istruzione  al decreto di riparto di 1,125 miliardi di euro che serviranno a  finanziare interventi nelle scuole secondarie di secondo grado di tutta  Italia. Le scuole siciliane saranno tra le principli beneficiarie, con  oltre il 10% delle risorse complessivamente stanziate.

"Visto che  qualcuno oggi cerca di prendersene il merito - ha proseguito il senatore  - è bene ricordare che si tratta di risorse stanziate dal Governo Conte  con il decreto agosto che stiamo riuscendo a mettere a disposizione  della collettività in tempi brevissimi, eliminando tutti gli inutili  passaggi burocratici. Ci riempie di orgoglio anche la notizia riguardante la conferma da parte del Ministro Bianchi della bozza del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza elaborata dall’ex Ministra  Azzolina. Una continuità tra gli ultimi due esecutivi che dimostra il  grande lavoro fatto dal Governo Conte" ha concluso Santangelo.

Ecco la ripartizione delle risorse tra le provincie siciliane

Agrigento 11.561.766,63
Caltanissetta 6.033.871,33
Catania 26.087.248,78
Enna 4.815.957,34
Messina 11.592.362,81
Palermo 22.983.416,61
Ragusa 7.735.958,72
Siracusa 8.592.157,04
Trapani 12.101.819,33

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole, in arrivo i fondi per la sicurezza e nuovi edifici: 11 milioni e mezzo a Messina

MessinaToday è in caricamento