menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Francesca Cacciola, la nuova consigliera di Sicilia Futura: "Priorità al lavoro con la mia squadra"

Impegno a fianco dei pazienti oncologici, nel lavoro, importanza del dialogo e del confronto, con il team consiliare. La new entry del civico consesso si presenta mantenendo le riserve sul lavoro dell'amministrazione. "Spero di essere all'altezza di Daria Rotolo", ha detto

Come un fulmine a ciel sereno, le dimissioni della consigliera Daria Rotolo, arrivate ieri per "motivi personali", vedranno l'arrivo in consiglio comunale di Francesca Cacciola. Una mossa che ha trovato impreparata la nuova consigliera di Sicilia Futura: "da ieri sera si è rivoluzionato tutto", ha spiegato a Messina Today. 

"Se nel 2008 mi sono candidata è perché credo nel ruolo del consigliere e nella politica - ha detto - Quindi riuscire a sedere fra gli scranni di Palazzo Zanca è sicuramente un bel traguardo per me". Una presenza, quella di Cacciola, che non vuole interferire con l'operato già svolto del gruppo consiliare ma che annuncia di essere armonioso e collaborativo. "Sono onorata di far parte di un trio che mi piace, composto da persone oneste e serie - ha aggiunto - Spero quindi di fare un buon lavoro e di essere all'altezza di Daria Rotolo". 

Ancora non c'è stato un incontro fra la nuova cosnigliera e i colleghi del gruppo, Pietro La Tona e Nino Interdonato. "Alla base di un buon lavoro c'è certamente il dialogo e il confronto con gli altri membri - ha aggiunto - Per riuscire a far qualcosa di buono bisogna laorare in team e confrontarmi con loro sarà il punto di partenza". Non si sbilancia, invece, sul rapporto con l'amministrazione e con il primo cittadino né sull'operato vissuto, finora, dietro le quinte e da cittadina. "Intanto iniziamo, poi vediamo", ha tagliato corto Cacciola. 

Una carriera nel mondo del sociale e del volontariato, quella della nuova consigliera, che non vuole abbandonare il suo impegno soprattutto per i pazienti di ongologia a Papardo, di cui gestisce l'accoglienza e i percorsi diagnostici e terapeutici nel reparto diretto da Vincenzo Adamo. "Non voglio abbandonare il mio mondo né allontanarmi dall'ambulatorio in cui attualmente lavoro - ha raccontato ancora - Il mio impegno nell'asssociazionismo è quotidiano, certamente porterò anche da questo durante il mio impegno in aula".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento