Politica

I-Hub dello Stretto e forestazione, in arrivo 76 milioni di euro

De Luca: “Verrà riqualificato tutto il compendio immobiliare di fronte la Camera di Commercio”. Prevista anche la riconversione di tutto il parco macchine

Arrivano altri 76 milioni di euro al Comune di Messina. Si tratta di fondi destinati dall’Agenzia nazionale di Coesione per tre macro progetti. Il primo è l’I-Hub, una struttura in sintonia con l’Università per riqualificare tutto il compendio immobiliare di fronte la Camera di Commercio, sulla Cortina del porto (gli ex Magazzini generali, Silos Granai e Mercato ittico).

“Per fare l’Innovation Hub verranno spesi 45 milioni di euro – ha spiegato il sindaco Cateno De Luca – c’è perfino Amazon che vuole entrare nell’operazione. Ma anche Google e quant’altri perchè lì c’è anche la Zes, la zona economica speciale che rappresenta il futuro occupazionale di Messina”.

“In questi mesi abbiamo lavorato con vicesindaco Carlotta Previti per la programmazione 2021/2027. Questo in risposta a chi continua a sostenere che manca la visione per la città”.

L’altro progetto da 25 milioni di euro è destinato alla  forestazione urbana, “per fare diventare la città green”.

“Purtroppo green dovrebbe diventare anche il cuore di certi bastardi che bruciano e sporcano la città”, ha tuonato il sindaco con riferimento in particolare agli incendi che nelle ultime 24 ore ha messo in ginocchio la città.

Altri 20 milioni per riqualificare definitivamente tutto il parco macchine (tram e autobus) e riconvertirli in mobilità sostenibile. “Questi sono i progetti su cui abbiamo puntato quando abbiamo presentato schede per quanto riguarda il Recovery Plan per oltre 600 milioni di euro, tra cui la scheda con un impegno di 250 milioni per la riqualificazione e il risanamento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I-Hub dello Stretto e forestazione, in arrivo 76 milioni di euro

MessinaToday è in caricamento