Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Il presidente di Arcigay: “Nessuna iniziativa per le pari opportunità, De Luca sospenda l'assessore”

La richiesta dopo l'incontro in VII commissione consiliare disertato dalla Tringali. “Nessuna traccia della proiezione di un cortometraggio nelle scuole sulla prevenzione da IST concordato con la nostra associazione”. Chiesto incontro per chiarire sulle attività svolte

Pari opportunità queste sconosciute. “A Messina nessuna iniziativa è stata intrapresa per combattere ogni forma di discriminazione basata sul genere”.

Lo denuncia Rosario Duca, presidente di Arcigay Makwan Messina, dopo l’incontro in VII commissione giovedì scorso sulla celebrazione della Giornata Internazionale contro l’omofobia, la transfobia e la bifobia, disertato dall’assessora Laura Tringali, con delega alle pari opportunità oltre che pubblica istruzione, per impedimenti dovuti a impegni istituzionali.

All’incontro erano presenti “due tecniche” in rappresentanza dell’assessorato che avrebbero confermato l’assenza di ogni iniziativa.

 “Prima di accogliere l'accusa di inadempienza nei confronti dell'assessora Tringali ed a chi l'ha preceduta – scrive Duca -  intendiamo avere un incontro nella commissione competente e ricevere i dovuti chiarimenti. Nel corso dell'ultimo incontro con le assessore Tringali e Calafiore (servizi sociali, ndr), che sui temi che la riguardano sta dimostrando sensibilità e competenza, l'assessora Tringali ha concordato con l'associazione scrivente, un passaggio in streaming con la proiezione di un cortometraggio sulla prevenzione da Ist (Infezioni Sessualmente Trasmissibili) nelle scuole. Ad oggi non sappiamo se l'impegno é stato mantenuto, ma, date le dichiarazioni delle suddette figure tecniche in commissione, nutriamo forti dubbi”.

Il presidente di Arcigay Makwan chiede dunque l’immediata sospensione dell’assessore in attesa di chiarimenti.

“Prendiamo atto dell'inadeguatezza nello svolgimento del ruolo assegnato all'assessora Tringali e ne chiediamo l'immediata sospensione e, successivamente al chiarimento, in caso di argomentazioni insoddisfacenti, il ritiro delle deleghe alle Pari Opportunità e alla Pubblica Istruzione. Arcigay non chiede immediate dimissioni, come appena detto, ma pretendiamo che le Pari Opportunità e la Pubblica Istruzione siano assegnate a persone che possano portarle avanti con serietà, preparazione ed imparzialità, elementi che ad oggi sono mancati.

 La Comunità LGBT+ - conclude - non può accettare di essere abbindolata da chiacchiere inutili ed improduttive come quelle fino ad oggi propinateci da chi si è succeduto/a nel ricoprire le deleghe in oggetto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presidente di Arcigay: “Nessuna iniziativa per le pari opportunità, De Luca sospenda l'assessore”

MessinaToday è in caricamento