Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Impianti sportivi, Argento: "Manca il nulla osta, sport cittadino a rischio"

Palazzo Zanca non ha ancora trasmesso il via libera alle società messinesi per l'utilizzo delle strutture. La segnalazione del consigliere Andrea Argento: "Stufi di essere presi in giro"

Gli atleti messinesi rischiano di non poter praticare sport. A pochi giorni dall'inizio della nuova stagione agonistica Palazzo Zanca non ha infatti rilasciato il nulla osta che consente alle società di utilizzare gli impianti sportivi cittadini in assenza di un vero e proprio bando.

A porre la questione è il consigliere comunale Andrea Argento, a più di un mese dalla sua prima segnalazione sulla vicenda

"Spronato forse dalla mia denuncia, e dall’ipotesi concreta di dire addio allo sport in città a causa dell’assoluta incapacità dell’amministrazione nel gestire gli impianti - sbotta Argento - l’assessore allo Sport Scattareggia  aveva garantito in Commissione che, in assenza degli annunciati bandi per affidare le strutture ai privati, sarebbero stati rilasciati a breve i nulla osta e le autorizzazioni alle società, sulla scia di quanto fatto negli anni scorsi. Un modo da poter dare la possibilità agli sportivi messinesi di riprendere le loro attività in previsione dell’avvio della stagione agonistica. Ebbene, un mese dopo, malgrado l’annuncio dell'assessore davanti a tutti i consiglieri presenti in Aula, il Dipartimento preposto non ha ricevuto alcuna nota ufficiale. Il risultato è sotto gli occhi di tutti, con le società sportive ancora fuori dagli impianti. Ma a che gioco stiamo giocando - si chiede il capogruppo dei 5 Stelle".

Per Argento è necessario intervenire urgentemente. "L’assessore Scattareggia non avrà avuto probabilmente tempo per occuparsene, ma adesso non possiamo più aspettare e bisogna trovare una soluzione immediata per garantire ai Messinesi il sacrosanto diritto di fare sport nella loro città», conclude Argento che chiede di conoscere con tempi certi quando verrà inoltrata la comunicazione al Dipartimento e se le dichiarazioni rilasciate in Aula dall’assessore troveranno mai riscontro. «Le società sportive sono stufe di essere prese in giro. Se l’amministrazione persevera con l’approssimazione e il disinteresse mostrati in questi mesi, il rischio -  ribadisce - è di appendere tutti quanti le scarpette al chiodo. E non possiamo nè accettarlo nè permetterlo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianti sportivi, Argento: "Manca il nulla osta, sport cittadino a rischio"

MessinaToday è in caricamento