Sabato, 25 Settembre 2021
Politica Viale San Martino / Viale San Martino

Ex Gil, il licenziamento del custode al tavolo della segreteria generale del Comune

Incontro a Palazzo Zanca sul rilevamento automatico delle presenze tra Rossana Carrubba e i custodi dell'impianto sportivo tra i quali l'addetto che a luglio aveva minacciato il suicidio. Sarebbero coinvolti nel provvedimento disciplinare pure gli altri due sorveglianti

La riunione con oggetto "Rilevamento automatico delle presenze" era fissata oggi con la segretaria generale del Comune Rossana Carrubba. A presentarsi il custode dell'ex Gil che a giugno aveva minacciato anche con un gesto estremo la sua contestazione all'annuncio di licenziamento del sindaco De Luca. Era l'undici luglio, tre giorni prima il primo cittadino con un video su facebook aveva sorpreso l'addetto comunale a guardare la tv nell'orario di lavoro. 

"Paghiamo due custodi che dovrebbero occuparsi anche della pulizia - aveva spegato il sindaco - e invece ci troviamo con personale pagato che non svolge il proprio lavoro. Garantiamo loro un appartamento e pure un posto macchina. Forse i 1300 euro che prendono al mese sono pochi. Siamo arrivati alle  8,30 e per circa 30 minuti abbiamo girato la struttura ed il custode non si è accorto di noi. Abbiamo trovato di tutto e di più anche profilattici usati”. Poi l'incontro tra il vertice dell'amministrazione e il custode anche se De Luca aveva confermato il provvedimento e aveva espresso la volontà di privatizzare tutta una serie di strutture, dagli impianti sportivi alle aree verdi. Contro il sindaco si erano schierate Cgil e Uil.

Secondo quanto si è appreso De Luca ha presentato la proposta di licenziamento alla segreteria generale del Comune che dovrà decidere non solo sull'addetto sorpreso a guardare la tv ma a quanto pare anche sugli altri due custodi dell'ex Gil che variano la presenza alla struttura sportiva secondo i turni. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Gil, il licenziamento del custode al tavolo della segreteria generale del Comune

MessinaToday è in caricamento