rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Politica

Indennità, De Luca rinuncia a quella da presidente del Consiglio comunale

La lettera scritta al sindaco ed ai dirigenti, sospensione dal compenso che varrà sino alla celebrazione delle prossime elezioni regionali

Lontano dal Consiglio comunale, ma anche dalla Tesoreria. Impegnato nella corsa alle Regionali e nella definizione delle candidature per quelle politiche, Cateno De Luca ha rinunciato all’indennità di presidente del Consiglio comunale che si aggira sui 3500 euro circa. In un periodo in cui non sono mancate le polemiche sull’aumento dei corrispettivi previsti per sindaco, Giunta, consiglieri comunali, l’ex sindaco fa un passo indietro. «Siccome sono impegnato in campagna elettorale, pur non essendo obbligato, preferisco rinunciare all’indennità perché per ora non posso essere produttivo per il comune di Messina», ha scritto De Luca. 

Una rinuncia che vale sino alle prossime elezioni regionali, quando le urne diranno cosa farà.

de luca indennità-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indennità, De Luca rinuncia a quella da presidente del Consiglio comunale

MessinaToday è in caricamento