rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Infrastrutture, Cancelleri: “Cinquecento milioni per innovazione e sostenibilità sullo Stretto”

L'impegno del sottosegretario in occasione di una conferenza stampa all'Autorità di Sistema Portuale. Saranno utilizzate per migliorare le reti ferroviarie e potenziare l’attraversamento dinamico. M5Stelle: “Finalmente si danno risposte concrete, segnali tangibili di un’attenzione meticolosa, anche da parte dell’amministrazione centrale”

Cinquecento milioni per innovazione e sostenibilità per lo Stretto di Messina. E' l'impegno sottosegretario alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri, ribadito oggi in occasione di una conferenza stampa, presso l'Autorità di Sistema Portuale dello Stretto a Messina.

"Sono qui per parlarvi delle tante novità che interesseranno il territorio dello Stretto - ha spiegato Cancelleri -  Già conoscete le novità che hanno interessato il settore marittimo nel decreto Mims approvato la settimana scorsa dal CdM. Vi ricordo che nel decreto abbiamo previsto la realizzazione di infrastrutture per aumentare la capacità di accosto dei traghetti nello Stretto di Messina. Questo importante risultato permetterà di rendere più sostenibile la mobilità di passeggeri e merci tra le aree metropolitane di Reggio Calabria e Messina, nonché la continuità territoriale da e per la Sicilia. In particolare all'Autorità di Sistema portuale dello Stretto sono stati assegnate risorse pari a 2 milioni di euro per il 2021, a 30 milioni di euro per il 2022 e a 5 milioni di euro per il 2023 per la realizzazione degli interventi infrastrutturali necessari per aumentare la capacità di accosto per le unità adibite al traghettamento nello Stretto di Messina, nonché i servizi ai pendolari".

Il sottosegretario ha illustrato tutti gli interventi ed i progetti che interesseranno l'area dello Stretto di Messina, di Villa San Giovanni e Reggio Calabria e che potranno essere realizzati grazie all'importante finanziamento previsto nel Pnrr di complessivi 500 milioni di euro.

“Si procederà ad una riqualificazione delle stazioni ferroviarie - ha assicurato - ad un miglioramento degli attracchi marittimi, all'acquisto di nuove imbarcazioni elettriche e Gnl e all'acquisto di 12 treni Frecciarossa da 4 vagoni ciascuno capaci di traghettare direttamente dalla Sicilia risparmiando 1 ora nei tempi di traghettamento. Si realizzerà anche un deposito di mezzi Gnl nel messinese per il rifornimento via mare e via terra dei mezzi. Si tratta di investimenti molto importanti che sottolineano la strategia che il governo nazionale ha disegnato per la Sicilia e per questo territorio", continua Cancelleri. "Concludo sottolineando che le future realizzazioni rispetteranno assolutamente il piano Green Nazionale ed Europeo sulla sostenibilità ambientale prevedendo la transizione energetica della mobilità marittima", conclude Cancelleri.

Le novità per lo Stretto di Messina sono state salutate con soddisfazione dai parlamentari del MoVimento 5 Stelle Francesco D’Uva, Antonella Papiro, Barbara Florida, Grazia D’Angelo, i deputati dell’Ars Valentina Zafarana e Antonio De Luca e i consiglieri comunali Cristina Cannistrà, Pippo Fusco e Andrea Argento commentano lo stanziamento di circa 500 milioni di euro per il potenziamento delle infrastrutture dello Stretto di Messina: “Una rivoluzione per tutta la rete infrastrutturale dello Stretto e della Sicilia, possibile grazie alla presenza del MoVimento 5 Stelle nelle Istituzioni. Da qui riparte lo Stretto, da qui riparte Messina”, scrivono in una nota congiunta.

“Tali risorse - spiegano i portavoce del MoVimento - saranno utilizzate per migliorare le reti ferroviarie e potenziare l’attraversamento dinamico. Nello specifico saranno promosse diverse opere tra cui la riqualificazione del naviglio e delle stazioni ferroviarie, il rinnovo del materiale rotabile ferroviario, la transizione energetica della mobilità marittima, l’accessibilità stradale ai porti. Dopo anni di richieste dal territorio rimaste inevase, finalmente si danno risposte concrete, segnali tangibili di un’attenzione meticolosa, anche da parte dell’amministrazione centrale, per la comunità e le imprese che hanno sede e opere in queste zone”. “È dal 2014 - continuano - che lavoriamo fianco a fianco con i cittadini per evitare la dismissione del traghettamento e l’abbandono dell’attraversamento dinamico. Tali investimenti rappresentano un traguardo importante e sintetizzano la volontà politica di corroborare le infrastrutture che abbiamo e migliorarle, rendendole più efficienti e al passo con i tempi”

E concludono: “Ringraziamo il sottosegretario Giancarlo Cancelleri che oggi, con la sua presenza a Messina, ha rimarcato quanto importante sia la sinergia dell’amministrazione centrale con i territori e il gioco di squadra su più livelli di governo. Come MoVimento 5 Stelle continuiamo a lavorare: abbiamo ancora tanti obiettivi da raggiungere nell’interesse della comunità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infrastrutture, Cancelleri: “Cinquecento milioni per innovazione e sostenibilità sullo Stretto”

MessinaToday è in caricamento