Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Quinto Quartiere, il presidente Cutè lascia Forza Italia: è l'effetto Germanà

Il vertice della circoscrizione segue la scia del deputato nazionale del gruppo misto comunicando la rottura con il partito di Berlusconi, per gli azzurri era stato eletto due anni fa

Ivan Cutè, presidente del Quinto Quartiere

Non è più di Forza Italia la presidenza del Quinto Quartiere. Ivan Cutè, eletto consigliere e nominato al vertice della circoscrizione nel 2018, abbandona il partito di Silvio Berlusconi. 
"Purtroppo son venuti a mancare  i punti di riferimento che mi hanno consentito, in tanti anni, di svolgere a pieno il mio impegno politico - dichiara Cutè - un impegno che nasce nell’Università dove ho avuto la possibilità di svolgere i massimi ruoli di rappresentanza nel Consiglio di Amministrazione d’Ateneo prima, e nel Cda dell'Ersu dopo,  proseguendo oggi, nella Presidenza di una delle Circoscrizioni più importanti e centrali di Messina". Possibile adesso una nuova elezione per l'ufficio di presidenza. L'addio di Cutè agli azzurri è figlio della scelta politica del parlamentare Nino Germanà che il 19 maggio aveva lasciato Forza Italia per aderire al gruppo misto. Si parla di un passaggio in massa dei fedelissimi di Germanà alla Lega ma al momento è tutto congelato.

Salvini torna nel Messinese, Germanè non lo incontrerà

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quinto Quartiere, il presidente Cutè lascia Forza Italia: è l'effetto Germanà

MessinaToday è in caricamento