Politica Taormina

Comunali, La Vardera (Sud chiama nord): "Grande successo, ora verso Europee e De Luca alla presidenza della Regione"

Il presidente di Scn non nasconde la soddisfazione: "Su 8 deputati del gruppo ScN, cinque sono stati eletti sindaci". E già si guarda oltre le amministrative

Sbanca non solo a Taormina il leader di Sicilia Vera e Sud chiama Nord Cateno De Luca. Se nella Perla dello Jonio è stato un trionfo e ha conquistato la fascia tricolore con il 63,49% dei consensi, battendo il sindaco uscente Mario Bolognari (25,47% delle preferenze), può festeggiare anche l’elezione di sindaci e consiglieri comunali anche in altri comuni della Sicilia.

E non nasconde la soddisfazione Ismaele La Vardera, presidente di Sud chiama Nord, commentando i risultati delle amministrative in Sicilia: "Grande successo di Sud chiama Nord in tutta la Sicilia. Oltre la straordinaria vittoria di Cateno a Taormina, vinciamo a Ragusa con Peppe Cassì. Eleggiamo tantissimi sindaci e consiglieri comunali, su 8 deputati del nostro gruppo 5 erano candidati a sindaco, tutti e cinque eletti sindaci”, spiega a MessinaToday. Ma anche a Ragusa Sud chiama Nord porta consiglieri comunali che entreranno a far parte della squadra del sindaco così come a Castrofilippo tre consiglieri comunali sono di Sud chiama Nord.

Oltre De Luca a Taormina sono stati eletti anche Giuseppe Lombardo a Roccalumera, Matteo Sciotto a Santa Lucia del Mela, Davide Vasta a Riposto (su cui pende giudizio di ineleggibilità perché non si era dimesso per tempo come amministratore di una società che aveva rapporti con la Regione siciliana), ma anche Salvatore Geraci a Cerda nel palermitano, oltre naturalmente De Luca a Taormina.

“Un risultato che proietterà De Luca alla Presidenza della Regione – continua La Vardera - Il risultato di Taormina non era per nulla scontato visto che tutti si erano coalizzati contro di lui. E’ una storia paradigmatica di una vera e propria partenza verso anche la presidenza della Regione”.

Ma si pensa già anche alle Europee. “Sarà la competizione chiave per lo sdoganamento del nostro progetto oltre i confini regionali. Testa bassa e lavorare".

Anche l’ex primo cittadino di Messina ed ex candidato governatore siciliano guarda già oltre già oltre le amministrative. Il prossimo traguardo sono le Europee. "Il nostro obiettivo adesso è eleggere nostri rappresentati al Parlamento europeo - ha detto De Luca - Questa è la nostra grande scommessa", sottolinea e, a proposito del tavolo per le elezioni europee che ieri ha visto un'ulteriore tappa a Milano, aggiunge: "Puntiamo a preservare il 'brand' Sud chiama Nord. Che significa? Che le elezioni europee le affronteremo o da soli o in una piattaforma ampia che valorizzi il nostro brand in un progetto nuovo, ma che non vedrà un nuovo logo. Siamo interessati a un accordo tecnico tra forze politiche territoriali, un'intesa che ci permetta di realizzare un progetto politico credibile che sia la massima espressione dei territori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, La Vardera (Sud chiama nord): "Grande successo, ora verso Europee e De Luca alla presidenza della Regione"
MessinaToday è in caricamento