rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022

VIDEO | La Meloni al Vascone: “De Luca? Non mi preoccupa, non lo considero in partita”

La leader di Fratelli d’Italia a Messina tra elezioni nazionali e regionali. “Tutti contro me perché non hanno nulla da dire. Musumeci meritava la conferma”

C’è la voce fuori dal coro, c’è la ressa tipica di un lunedì al mercato e c’è lei, Giorgia Meloni, che s’infila dentro il cuore pulsante del Vascone accompagnato dai suoi fedelissimi messinesi e siciliani che già mezzogiorno è passato da un pezzo. Respira l’aria di Messina come, a distanza di un paio di chilometri, sta facendo Matteo Salvini ma «non è un derby», assicura la leader di Fratelli d’Italia. I sapori e gli odori della frutta, del pesce, della Sicilia, prima di un brindisi “al prossimo premier”, come auspica uno dei venditori del mercato di via Catania. Ma i temi nazionali impattano anche qui, a cominciare dalla proposta di blocco dei confini: «La cosa più seria che si possa fare è una missione europea per bloccare le partenze, in collaborazione con le autorità libiche, quindi quello che si dice sul blocco navale come atto di guerra in realtà è una fake news – sostiene la Meloni - L'Europa ha trattato con la Turchia, per esempio, sulla rotta di migranti che arrivavano da Est per fermarla e non si è capito perché l'Italia, invece, sia stata abbandonata sulla rotta mediterranea.  Probabilmente bisogna andare in Europa a chiedere una missione per stabilire, già in Africa, chi ha diritto a essere rifugiato e distribuire solo i rifugiati. Una proposta che potrebbe essere presa più seriamente rispetto alla pretesa del Governo italiano di fare entrare migliaia di immigrati irregolari che le altre nazioni non fanno entrare e poi chiedere agli altri di prenderli».

A Messina c’è anche Nello Musumeci, l’ex Governatore adesso in lizza per Roma, ma quando si parla di un’ipotesi di ministero per il Sud la Meloni taglia corto: “Non parlo di poltrone prima di vincere le elezioni,  sono abituata a combattere le battaglie prima di dichiararle vinte”. Poi arriva la domanda su Cateno De Luca e sulle regionali. “Non sono particolarmente preoccupata perché non non sono affascinata dai suoi metodi – ha sentenziato - poi chiaramente ognuno fa il lavoro, rispetto di tutti i miei avversari ma non lo considero particolarmente in partita”. 

Sulla campagna elettorale, invece, ha indossato la corazza. “In Sicilia abbiamo fatto un passo indietro alle regionali, anche se Nello Musumeci secondo me meritava la riconferma. Poi, a livello nazionale trovo un po’ avvilente che in questa campagna elettorale io parlo di quello che vorrei fare per l'Italia e gli altri, Renzi in primis, parlano tutti di me. Non hanno qualcosa da dire agli italiani su quello che vogliono fare? Invece dicono che la Meloni è un mostro, che è  impresentabile. Il problema è che avendo governato l'Italia negli ultimi anni con disastri inenarrabili non hanno nulla da dire”. 

Si parla di

Video popolari

VIDEO | La Meloni al Vascone: “De Luca? Non mi preoccupa, non lo considero in partita”

MessinaToday è in caricamento