rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Guerra in Ucraina, Pd: "Messina sia città inclusiva per i rifugiati"

La mozione dei consiglieri Dem da discutere in Aula. Proposta l'istituzione di un albo per le famiglie pronte ad ospitare i cittadini ucraini in fuga

Messina città accogliente anche per chi scappa dalla guerra in Ucraina. Lo chiedono i consiglieri Pd Alessandro Russo, Felice Calabrò, Gaetano Gennaro e Antonella Russo invitando l'Aula a votare con un urgenza la mozione che pone prima di tutto l'accento sulla condanna al conflitto tutt'ora in corso dopo l'invasione dell'esercito russo. I Dem chiedono che Messina possa divenire “città inclusiva” per i profughi che scappano dalle violenze belliche in Ucraina, attivando ogni canale utile, col Terzo Settore, con le reti sociali territoriali, con le parrocchie e le associazioni di volontariato e assistenza, con le famiglie che vogliano autonomamente, all’accoglienza di profughi ucraini, assicurando loro assistenza, cura e sostegno materiale durante il periodo della permanenza nella Città di Messina.

Al commissario Santoro l'invito ad attivare un pubblico avviso per le famiglie messinesi che intendano cooperare con le attività di assistenza ai profughi ucraini, fornendo assistenza, contribuendo alle operazioni di accoglienza e di primo soccorso, dando disponibilità ad accoglienza presso di loro. I quattro consiglieri vogliono inoltre localizzare presso strutture comunali  non utilizzate diversamente e da individuare dei punti di ricovero e di accoglienza per il primo soccorso dei profughi che dovessero essere accolti nella Città di Messina, coordinando le attività di soccorso con il Terzo Settore e la Messina Social City. 

A Santoro chiesto anche di inserire la città di Messina nelle attività di accoglienza, primo soccorso e ospitalità che l’Anci e il governo italiano dovessero avviare nei prossimi tempi per dare soccorso ai profughi ucraini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, Pd: "Messina sia città inclusiva per i rifugiati"

MessinaToday è in caricamento