Giovedì, 16 Settembre 2021
Politica Duomo / Via Giuseppe Garibaldi

Canone occupazione suolo, il Consiglio comunale rivedrà tutto ma la presidenza contesta la Soprintendenza

L'ufficio guidato da Claudio Cardile e dal vice Nino Interdonato annuncia che la delibera approvata a dicembre sarà rivista ma le argomentazioni dei Beni Culturali non sono condivise

Il vicepresidente del Consiglio comunale Nino Interdonato

Sarà modificato il regolamento del canone di occupazione suolo. La presidenza del Consiglio comunale ha risposto alla nota della Soprintendenza che segnalava distorsioni interpretative non condivise dall'ufficio diretto da Claudio Cardile e dal vice Nino Interdonato. Il nodo resta il parere dei Beni Culturali per le attività in Centro storico. 

"La legge regionale n. 5 del 06/05/2019 non cita in alcun modo i centri storici nell’escludere il parere della Soprintendenza per opere non più soggette ad autorizzazione paesaggistica - sostengono i due esponenti politici - a proposito si evidenzia che il citato Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, D.Lgs. 42/2004, all’art. 2 ben definisce la differenza fra i beni culturali ed i beni paesaggistici, includendo fra i secondi “gli immobili e le aree indicati nell’art. 134, costituenti espressione dei valori storici, culturali, naturali, morfologici ed estetici del
territorio”, fra i quali non vi sembrano dubbi potere essere incluse le aree dei centri storici cittadini. Cosa diversa i beni culturali, ovvero “le cose immobili e mobili che, ai sensi degli articoli 10 e 11, presentano interesse artistico, storico, archeologico, etnoantropologico,
archivistico e bibliografico e le altre cose individuate dalla legge o in base alla legge quali testimonianze".

La delibera sarà rivisitata dal Consiglio comunale. Nel dicembre scorso il Consiglio comunale aveva dato via libera alla proposta di Interdonato con il parere favorevole dell’amministrazione comunale per le modifiche del regolamento Cosap. Era stato abolito il parere della Soprintendenza per le occupazioni suolo in Centro storico e in vigore nuovo canoni di rateizzazione più bassi. Il sindaco De Luca aveva ringraziato le associazioni di categoria Confcommercio, Confartigianato Messina, Confesercenti Messina. Ma adesso tutto dovrà essere rifatto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canone occupazione suolo, il Consiglio comunale rivedrà tutto ma la presidenza contesta la Soprintendenza

MessinaToday è in caricamento