Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica Naso

Comuni esclusi dai fondi del Pnrr, flash mob a Naso: lettera denuncia di Nanì

Il primo cittadino guiderà la protesta dei colleghi, sollecita attenzione per le cittadine escluse dagli investimenti pubblici

Flash mob di sindaci del comprensorio tirrenico a Ponte Naso. Appuntamento domani mattina per protestare contro l'esclusione dei comuni dai fondi del Pnnr, del Piano Complementare e del Piano commerciale Rfi. Tra loro proprio il sindaco di Naso Gaetano Nanì: "Non sarò più accondiscendente, non resterò zitto davanti a questo scempio: la mia terra continua ad essere dimenticata dalla politica, tagliata fuori dalle grandi linee di investimento. Nanì in una lettera aperta ha denunciato che per il vasto comprensorio Tirrenico-Nebroideo, per i prossimi anni, non sono previsti investimenti pubblici. “La distanza dagli aeroporti, la precarietà viaria con strade piene di sconnessioni e buche, il tracciato ferroviario ancora a binario unico, tarpano le ali ad una zona altamente turistica. I giovani – scrive Nanì – sono costretti ad abbandonare la casa e gli affetti, gli anziani obbligati a rimanere soli, la nostra terra destinata a rimanere incolta: a diventare deserto”. Nella missiva indirizzata ai presidenti del Consiglio e della Regione, al sindaco della città metropolitana e alle deputazioni europea, nazionale e regionale, il primo cittadino di Naso, chiede quindi un impegno preciso su 4 punti: prosecuzione del doppio binario ferroviario da Patti a Castelbuono; la realizzazione dell’intervalliva Tirreno – Nebrodi (Ponte Naso – Randazzo); il potenziamento dell’aeroporto di Reggio Calabria check-in a Messina con aliscafo diretto e l’attivazione di ITS, con indirizzi turistico e florovivaistico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comuni esclusi dai fondi del Pnrr, flash mob a Naso: lettera denuncia di Nanì

MessinaToday è in caricamento