Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica Brolo

Deputati forzisti verso la Lega, tra loro riflette anche il messinese Nino Germanà

Dissidi interni nel partito di Berlusconi, un gruppo di parlamentari guarda con favore a far parte tra Camera e Senato dell'opposizione targata Matteo Salvini. Il parlamentare di Brolo sta meditando. Starvaggi ormai ex Pd dichiara: "Non ho aderito a Italia Viva"

Silvio Berlusconi e Nino Germanà

Non ci sono elezioni imminenti da affrontare ma non mancano, nelle ultime ore, trattative politiche importanti. Le ultime dicono che un gruppo di parlamentari nazionali di Forza Italia, in rotta con la gestione del partito ancora nelle salde mani di Silvio Berlusconi, stia per fare i bagagli e salire sul treno leghista di Matteo Salvini che non aspetta altro che la caduta del governo giallorosso per andare alle urne. 

E tra questi deputati con dei malumori c'è pure il messinese Nino Germanà che nel 2018 è stato rieletto a Roma dopo il mancato rientro all'Ars nel 2017. Germanà starebbe meditando il passaggio, insieme ad altri colleghi, alla Lega. Il commissario provinciale Matteo Francilia a domanda ha risposto: "Germanà alla Lega? No, assolutamente". Germanà ha più volte sostenuto nell'ultimo anno le iniziative del sindaco Cateno De Luca. Il diretto protagonista non ha voluto commentare il suo presunto addio a Forza Italia. Per un Germanà che potrebbe abbandonare Forza Italia e il suo lungo passato berlusconiano inframezzato dall'adesione al Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano un ex leghista messinese, Carmelo Lo Monte, sta alla finestra dopo l'ingresso nel gruppo misto. Pare che Italia Viva di Matteo Renzi sbarcata sabato scorso a Catania continui a corteggiarlo ma il deputato di Graniti non ha ancora preso una decisione definitiva, quella che invece hanno già fatto il sindaco di Brolo, Pippo Laccoto, vicino alla sostituzione ufficiale all'Ars del parlamentare Pd Franco De Domenico, e l'ex deputato Beppe Picciolo di Sicilia Futura.

Nell'ultimo weekend la lettera di dimissioni del responsabile provinciale del Pd Paolo Starvaggi con un centinaio di componenti dell'organismo provinciale dei democratici ha sancito l'uscita definitiva che oggi dice: "Ero presente sabato con la mia famiglia alla convention di Italia Viva ma preciso che non ho aderito, auguro il meglio al Pd e penso che il partito democratico rappresenti a livello nazionale un argine contro l'avanzare della Destra". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deputati forzisti verso la Lega, tra loro riflette anche il messinese Nino Germanà

MessinaToday è in caricamento