rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Politica

I nomi alle Circoscrizioni dividono il Centrodestra, va via Lino Cucè pronto a “scatenarsi” per il Consiglio comunale

Il nome del presidente del III Quartiere è quello più pesante tra le esclusioni dalle candidature, una scelta che ha provocato l’addio a Forza Italia

A fare male sono state anche le modalità con cui sono stati comunicati i nomi dei candidati alle Circoscrizioni, il primo avamposto della politica e ultime caselle ad essere state riempite. “In una trasmissione televisiva, senza che prima lo avessero detto a noi”, chiosa Lino Cucè ormai presidente uscente della III Circoscrizione. È lui il nome più “pesante” che resta fuori da una competizione che ormai era il suo terreno di battaglia. Gli è stato preferito, nel gioco delle spartizioni delle candidature ai quartieri, l’esponente di Fratelli d’Italia Alessandro Cacciotto, voluto da Elvira Amata. Questo perché Forza Italia ha spinto per avere la candidatura alla IV Circoscrizione dove l’uscente era Alberto De Luca, rappresentante proprio del partito della Meloni, che alla fine ha ceduto alle richieste di Tommaso Calderone con la candidatura di Nicola Lauro in quota Azzurri. Una scelta che non sarebbe piaciuta alla base di FdI che voleva Arnone come segnale di continuità e che potrebbe non appoggiare Lauro. Ma a restare fuori, alla fine, è stato Lino Cucè che era molto vicino a Matilde Siracusano e in Forza Italia aveva anche il ruolo di vicecoordinatore provinciale. Cucè non l’ha presa bene e ha sbattuto la porta, lasciando Forza Italia. Le opportunità non gli mancano e già oggi potrebbe arrivare una “sorpresa”. La sua, per il lavoro svolto con competenza e disponibilità, sarebbe una candidatura anche al Consiglio comunale. C’è chi ne ha apprezzato le capacità e lo corteggia da tempo. E Cucè, alla fine, potrebbe anche decidersi di “scatenarsi” nella corsa ad uno scranno di Palazzo Zanca. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I nomi alle Circoscrizioni dividono il Centrodestra, va via Lino Cucè pronto a “scatenarsi” per il Consiglio comunale

MessinaToday è in caricamento