rotate-mobile
Politica Taormina

Nomina a sorpresa della Venezi a Taoarte, Bolognari: "Sopruso o cafonata"

Il sindaco di Taormina non informato: "Da questo momento verrà meno la mia personale collaborazione con la Fondazione, proporrò al consiglio comunale di recedere"

"Non so se considerare questo gravissimo atto un sopruso perpetrato contro la città di Taormina oppure una semplice cafonata istituzionale".

Esplode la polemica sulla nomina del nuovo direttore artistico di Taormina arte, Beatrice Venezi, senza che il sindaco della città che rapprsenta il 50 per cento della Fondazione venisse informato. Una amarezza per l'esclusione che il sindaco Mario Bolognari ha affidato a poche efficaci righe: "Apprendo da un comunicato stampa che è stato nominato un direttore artistico dalla Fondazione Taormina Arte - spiega Bolognari - Nel comunicato si dice anche che la Fondazione è costituita dalla Regione e dal comune di Taormina, ma io, che rappresento il 50% della fondazione, non solo non sono stato consultato, ma neanche informato della decisione".

Il contratto è stato firmato dal Commissario straordinario della Fondazione TaoArte, Bernardo Campo, presso la sede dell'assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo. Erano presenti, nell'occasione, oltre a Campo e al maestro Venezi, anche l'assessore Manlio Messina e la Sovrintendente della Fondazione TaoArte, Ester Bonafede. 

Una mancanza di garbo istituzionale che potrebbe avere ora pesanti ripercussioni: "Quel che è certo - ha concluso Bolognari - è che da questo momento verrà meno la mia personale collaborazione con la Fondazione e proporrò al consiglio comunale di recedere dalla fondazione, revocando il conferimento della casa del cinema al patrimonio della fondazione."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomina a sorpresa della Venezi a Taoarte, Bolognari: "Sopruso o cafonata"

MessinaToday è in caricamento