Faisa, Orsa e Ugl sulle differenze retributive all'Atm: "Azzeratele"

Le tre organizzazioni sindacali sui premi stipendio per alcuni dipendenti e non per altri hanno sollecitato i vertici aziendali

I vertici dell'azienda trasporti

Tengono ancora banco le vicende Atm. Questioni di bilancio ma anche promozioni all'ente di via La Farina e liquidazione della società municipalizzata per dare accesso alla Spa. I sindacati Faisa Cisl, Ugl e Orsa che si trovano su un fronte rispetto alle posizioni di Filt Cgil e Uiltrasporti sul sostegno all'attuale managment e sui premi ai dipendenti parlano di: "Un paradossale battibecco mediatico ha messo, giustamente, in discussione i tanti avanzamenti di carriera ottenuti attraverso la concessione di “differenze stipendiali” per l’utilizzo “provvisorio” di alcuni dipendenti in mansioni superiori. Il paradosso si concretizza quando la denuncia all’opinione pubblica proviene da
“soggetti” che hanno usufruito di tale aumento stipendiale per anni e continuano a goderne tutt’oggi.

Anche l’attuale dirigenza aziendale, sulla falsa riga della precedente gestione, con ordine di servizio numero 17 del corrente anno ha autorizzato l’utilizzo a mansioni superiori di alcuni dipendenti e il relativo aumento stipendiale, con la fondamentale differenza che, questa volta, è stato fissato il termine di tre mesi che impedisce la trasformazione dal provvisorio al definitivo". Le tre organizzazioni ricordano che le differenze stipendiali ordinate durante la gestione Foti – De Almagro si sono protratte oltre il limite del provvisorio e oggi rischiano di diventare promozioni definitive che, probabilmente, non privilegiano la meritocrazia.

Le tre sigle hanno sollecitato l’azzeramento di tutte le differenze stipendiali in corso e il rientro nei livelli di competenza del personale che fino a oggi è stato utilizzato in mansioni superiori con differenza stipendiale e l’interpello rivolto a tutti i dipendenti aventi titolo e requisiti da selezionare attraverso concorso interno con i canoni della trasparenza per i prossimi avanzamenti. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un caso a Messina ma non è il ceppo "cinese": "Nessun allarme"

  • Da alcuni giorni non si avevano più sue notizie, anziana trovata cadavere in via del Carmine

  • Cede un tombino in via Dei Mille, 57enne sprofonda per cinque metri

  • "Abusi sessuali su paziente dopo averla drogata", infermiere del Policlinico in ferie forzate

  • Concorso Messina Servizi, ci sono esclusi tra i primi duecento in graduatoria

  • L’appello di una donna catanese: “Cerco una bimba ricoverata al Piemonte più di 50 anni fa, fu il mio angelo"

Torna su
MessinaToday è in caricamento