rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica Falcone

Passa la sfiducia, il sindaco Nino Genovese a casa dopo solo due anni di legislatura

La mozione al comune di Falcone e il commento: "Quando ci dicono che non sappiamo sfruttare al meglio il nostro essere a Statuto Speciale non dovremmo offenderci!"

Passa la sfiducia il consiglio comunale e resta senza sindaco il comune di Falcone a poco meno di due anni dal mandato.

La mozione è stata votata dai sei consiglieri della lista d’opposizione: Calogera Calà, Antonino Donato,  Monica Barbara La Macchia, Santo Mancuso Andrea Paratore, insieme all’attuale presidente del consiglio Marco Filiti e l’ex vice sindaco Valentina Certo in rottura dallo scorso gennaio.

Genovese dalla sua parte ha avuto solo i voti  dei consiglieri Carmelo Caliri, Francesco Ludovico Campagna e Salvatore Famà, rimasti al suo fianco.

Adesso si passerà ad una gestione commissariale nominato dalla Regione e la programmazione delle consultazioni amministrative alla prima tornata elettorale.

"Ieri sera 6 consiglieri comunali che non mi avevano mai dato la propria fiducia ed una che a gennaio era stata defenestrata dall’Amministrazione, mi hanno sfiduciato, facendomi decadere da Sindaco di Falcone - è l'annuncio dell'ormai ex sindaco nel suo profilo social -  Per ora non voglio più commentare, ma ci tengo invece a ringraziare quanti da ieri sera, con messaggi, post, telefonate o di persona, hanno voluto manifestare la propria stima e solidarietà nei miei confronti, con parole che mi inorgogliscono e mi confermano che le persone perbene hanno sempre credito nella società: in particolare, moltissimi cittadini e tanti sindaci ed amministratori, mi stanno onorando con le loro testimonianze di affetto e vicinanza. Un grazie particolare lo devo anche all’Assessore Regionale alle Autonomie Locali, on. Andrea Messina, per la grande disponibilità ed attenzione avuta in questi giorni verso il nostro Comune; per me una grande lezione, perché mi fa capire che nella Politica attiva non importano le idee (una volta ideologie) e le appartenenze politiche, soprattutto quando sono rappresentate da persone sbagliate; ma invece hanno più importanza le persone perbene al di là del colore politico e l’on. Messina si è rivelato persona e politico umile, degno di grande rispetto. Tra le buone notizie, sembra che sia in discussione la modifica di quella norma che ha determinato l'esito post elettorale di due anni fa a Falcone, affinché il sottoscritto possa essere l'ultima vittima di quella grande ed inconcepibile "porcata", che di fatto consente l'elezione di un Sindaco di minoranza, a differenza del resto d'Italia. Quando ci dicono che non sappiamo sfruttare al meglio il nostro essere a Statuto Speciale non dovremmo offenderci!".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passa la sfiducia, il sindaco Nino Genovese a casa dopo solo due anni di legislatura

MessinaToday è in caricamento