Politica Duomo / Via Giuseppe Garibaldi

Comune, dopo il caso Tumminello-Bannò nuova interrogazione sui coniugi Faraone-Cucinotta

Seconda richiesta dei consiglieri Pd al sindaco De Luca, stavolta sulla strana parentela tra il presidente del Collegio sindacale della Patrimonio Spa e il direttore dell'ufficio Partecipate di Palazzo Zanca. Dubbi inoltre sulla mancata nomina di Pino Zingale

Dopo la nomina di Maria Bannò all'Organismo indipendente d valutazione, moglie del presidente dei Revisori dei Conti di Palazzo Zanca, Antonio Tumminello, spunta fuori un'altra anomala parentela. Stavolta i quattro consiglieri del Pd Antonella Russo, Gaetano Gennaro, Libero Gioveni e Felice Calabrò firmano una seconda interrogazione, a distanza di 24 ore da quella sui componenti dell'Oiv e sulla Bannò, concentrandosi sul presidente del Collegio sindacale della Patrimonio Spa Arturo Faraone e sulla moglie, la dottoressa Cucinotta, direttore di sezione ufficio Partecipate del Comune.

I quattro piddini chiedono: "Di conoscere se la posizione di componente del collegio sindacale, ed a maggior ragione quella di presidente del collegio medesimo, del dott. Arturo Faraone configuri una ipotesi di conflitto di interessi, anche solo potenziale, nella misura in cui vi sia uno stretto rapporto personale (addirittura di coniugio con la dott.ssa Cucinotta, direttore di Sezione ufficio Partecipate, Area servizi Finanziari, la quale ha, tra le competenze della sua Sezione, anche il dovere di controllo sulle società Partecipate comunali) e/o professionale con soggetti che ricoprono ruoli apicali nel Comune di Messina, socio unico della società in house Patrimonio Messina Spa".

Tra le richieste urgenti al sindaco De Luca dei quattro consiglieri  c'è anche quella di conoscere "Il motivo per il quale il dott. Pino Zingale non risulta indicato al momento della costituzione della società Patrimonio Messina Spa come presidente del collegio sindacale; se vi è stata rinuncia volontaria in tal senso da parte del predetto magistrato, o se si sia trattato di una scelta del Socio unico Comune di Messina e  di conoscere il motivo per il quale è stato, al suo posto, nominato come presidente del collegio sindacale il dott. Arturo Faraone e con quale criterio di scelta rispetto agli altri componenti del collegio medesimo, già in precedenza prescelti".  

Il marito a capo dei Revisori, la moglie nell'Organismo di valutazione del Comune 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, dopo il caso Tumminello-Bannò nuova interrogazione sui coniugi Faraone-Cucinotta

MessinaToday è in caricamento