Politica

Ponte sullo Stretto e porto hub, Musumeci: “Troppe occasioni perse per colpe romane”

Il presidente della Regione torna a parlare di infrastrutture e del ruolo strategico della Sicilia: “Siamo stanchi di essere considerati periferia d'Europa, abbiamo chiesto al Governo di prestare maggiore attenzione”. E su emergenza Covid e fondi europei...

"La Sicilia è strategica anche economicamente, non solo militarmente. Perché non darle un porto hub? Perché i treni veloci sono un'utopia e il ponte sullo Stretto è solo oggetto di tavole rotonde? Il nostro obiettivo è passare da area periferica ad area centrale del Mediterraneo". Così il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci durante la prima puntata di Tgcom24Tour, in onda su Tgcom24. "Vogliamo un ruolo strategico - ha detto ancora - siamo stanchi di essere considerati periferia d'Europa, perciò abbiamo chiesto al Governo di prestare attenzione alle infrastrutture. Solo grazie alle infrastrutture potremmo diventare competitivi".

Secondo il governatore "quello che ha fatto la regione in questi ultimi 70 anni è stato vivere senza una vera prospettiva nel bacino euroafroasiatico" e sono state "molte le opportunità che abbiamo perso nel passato per colpe romane e queste omissioni adesso possono essere riparate o compensate. E questo è l'obiettivo che abbiamo posto al Governo".

Musumeci ha poi parlato anche della questione fondi Europei "Abbiamo speso oltre due miliardi di euro in fondi europei in beni e servizi per mettere le imprese nelle condizioni di lavorare") e degli “stipendifici pubblici” .

"In Sicilia la pubblica amministrazione era un ammortizzatore sociale, questo è accaduto per molti decenni, e ha penalizzato l'impresa. Il nostro obiettivo, in questi tre anni e mezzo di governo, è stato di rimettere l'azienda al centro della nostra agenda politica".

Sull’emergenza Covid, infine, "ripartiamo, speriamo di ripartire, dopo un anno e mezzo tragico e drammatico, nel corso del quale noi presidenti di Regione abbiamo dovuto gestire la pandemia secondo il mandato del governo. La domanda è ripartire verso dove, se non c'è un 'idea di orizzonte siamo costretti a vivere alla giornata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte sullo Stretto e porto hub, Musumeci: “Troppe occasioni perse per colpe romane”

MessinaToday è in caricamento