rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Politica

Ponte e grandi opere, Matilde Siracusano: "Da messinese gioisco per l'intenzione del governo"

La sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento espone alcuni contenuti della manovra finanziaria

“Ci sono misure che aiuteranno in modo più marcato il Mezzogiorno. Interventi di riduzione del cuneo fiscale e dell’Iva, di aumento dell’assegno unico per le famiglie, agevolazioni per assumere a tempo indeterminato donne, under 36 e per percettori di reddito di cittadinanza. E poi c’è una rinnovata attenzione per le grandi opere". Così Matilde Siracusano, sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento. 

"Da messinese - aggiunge - non posso che gioire per l’intenzione del governo - su input di FI, del presidente Berlusconi e del ministro Salvini - di riavviare il progetto per la realizzazione del Ponte sullo Stretto, e in manovra c’è la riattivazione della società Stretto di Messina”, prosegue. 

“La parte della finanziaria relativa al caro bollette e all’aumento del costo delle materie prime è, gioco forza, in continuità con Draghi. Poi ci sono tante misure di centrodestra, che abbiamo avviato e che andremo a rafforzare nei prossimi 5 anni: la flat tax per le partite Iva fino a 85mila euro e quella per i redditi incrementali fino a 40mila euro, il tetto all’uso del contante innalzato a 5mila euro, il fondo di garanzia per le pmi, la revisione del reddito di cittadinanza”, conclude l'azzurra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte e grandi opere, Matilde Siracusano: "Da messinese gioisco per l'intenzione del governo"

MessinaToday è in caricamento