Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

L'Ars "resuscita" il Ponte sullo Stretto, via libera alla proposta di FdI per inserire l'opera nei piani del governo

Ieri l'Assemblea ha approvato l'ordine del giorno del deputato Elvira Amata. Il pressing sul presidente Musumeci affinché riapra il dialogo a Roma. A rischio 20 milioni di euro di finanziamento

Si torna a parlare del ponte sullo Stretto.

Ieri sera l'Ars ha approvato all'unanimità l'ordine del giorno di Fratelli d'Italia che impegna il governatore Nello Musumeci a riaprire il dialogo con Roma. L'obiettivo è inserire il ponte nelle priorità del governo affinché si utilizzino fondi comunitari. 

A proporlo è il deputato Elvira Amata, fermamente convinta delle potenzialità dell'importante infrastruttura per l'intero meridione. Per costruirla ci sarebbero a disposizione fondi che rischiano però di andare in fumo. "Va ricordato - precisa Amata -  che il rischio concreto, nel caso di mancato utilizzo di circa 20 miliardi di euro è che queste somme vengano perdute e siano, di fatto, restituite al mittente. Abbiamo l’obbligo di provarci, si va avanti per la Sicilia con la consapevolezza di aver aggiunto un tassello alla lunga e complessa lotta che può portare l’intero meridione d’Italia a risollevarsi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ars "resuscita" il Ponte sullo Stretto, via libera alla proposta di FdI per inserire l'opera nei piani del governo

MessinaToday è in caricamento