rotate-mobile
Politica

Mozione di censura politica contro il presidente del IV Quartiere, il "cambio di casacca" contestato dal centrosinistra

I consiglieri di Pd e Cinquestelle hanno sollecitato il vertice della circoscrizione a ristabilire trasparenza e terzietà. Dopo l'elezione a giugno con la coalizione Matteo Grasso è entrato a far parte di Sicilia Vera

E' maretta al IV Quartiere contro il presidente Matteo Grasso eletto a giugno grazie ai voti del centrosinistra e transitato dopo la nomina, ad agosto, in Sicilia Vera. I consiglieri Renato Coletta, Maria Cristina Costanzo, Gabriele Ferrante, Nicola Lauro e Gianmarco Luzza hanno firmato una mozione politica di censura nei confronti di Grasso che aveva scelto di abbandonare il Pd per via del mancato inserimento tra i nomi dei possibili candidati alle elezioni del 25 settembre. "Tali iniziative - scrivono - tradiscono non solo una discutibile concezione del rapporto con l'elettorato, che ha espresso consenso e fiducia in un preciso progetto politico ma anche mero opportunismo, tipico di chi intende i partiti esclusivamente come mezzi per il raggiungimento delle proprie ambizioni personali". A Grasso i consiglieri di centrosinistra sollecitano di ricostituire un clima di fiducia e leale collaborazione che è venuto meno nella circoscrizione del Centro città e che il ruolo di presidente venga svolto con trasparenza e terzietà. Di fatto di abbandonare l'incarico. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mozione di censura politica contro il presidente del IV Quartiere, il "cambio di casacca" contestato dal centrosinistra

MessinaToday è in caricamento