Politica Duomo / Via Giuseppe Garibaldi

Biancuzzo e Comitato Messina Nord sui Quartieri: "Ridurre il numero di consiglieri ma aumentare le circoscrizioni"

Per le difficoltà di gestire ampi territori il consigliere e il gruppo civico hanno trasmesso le proposte all'amministrazione comunale in modo da far funzionare al meglio gli enti senza aggravio di spesa pubblica

Sulle circoscrizioni giungono al Comune richieste importanti di modifica. Il consigliere del Sesto Quartiere Mario Biancuzzo è tornato oggi sull'argomento scrivendo al vicesindaco Salvatore Mondello e al segretario generale Rossana Carrubba sollecitando una riduzione dei componenti dei Consigli che da 9 vorrebbe scendessero a sette.

Per Biancuzzo le attuali sei Circoscrizioni sono state accorpate senza logica nel 2004 e a essere più penalizzati sono stati i villaggi della zona nord con disagi nella gestione del territorio. Biancuzzo ricorda che anche il Comitato civico Messina Nord vuole ridurre il numero dei consiglieri da 9 a 7, la revoca dell'accorpamento dei Quartieri (la delibera 157 risale al 2004), la chiusura del IV Quartiere che ha meno residenti e un territorio piccolo rispetto al Sesto e lo scorporo in due Circoscrizioni dell'attuale Sesto Quartiere.

Il comitato Messina Nord ha richiesto un Tavolo tecnico per risuddividere i Quartieri, in particolare I e VI che sono i più grandi, creando otto circoscrizioni ma mantenendo 48 consiglieri e sei presidenti evitando aumenti di esponenti politici e soprattutto di costi per la collettività. La proposta di Messina Nord è per la difficoltà a gestire territori molto estesi come Primo e Sesto Quartiere. "Rifacendoci alla nota del consigliere Biancuzzo - si legge - questo Comitato propone lo scorporamento dal VI quartiere dei seguenti villaggi: Massa S.Giovanni, S.lucia, S.Nicola, S.Giorgio, Acqualadrone, Spartà, Castanea delle furie, Salice, San Saba, Rodia, Ortoliuzzo, Gesso; creando l’ottava municipalità denominata “Monte Mare”. L’attuale VI municipalità diverrà VII circoscrizione coinvolgendo i territori di: Contemplazione, Pace, Sant’Agata, Ganzirri, Torre Faro, Mortelle, Timpazzi, Casa Bianca, Tono, Faro Superiore, Curcuraci, Sperone; denominato “Capo Peloro”. Ogni circoscrizione, per funzionare al meglio, dovrebbe avere a disposizione in pianta stabile squadre per la manutenzione ordinaria, e piccole manutenzioni, (operatori per sostituzione lampade pubblica illuminazione, operatori per la scerbatura e spazzamento, operatori per piccole manutenzioni stradali)".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biancuzzo e Comitato Messina Nord sui Quartieri: "Ridurre il numero di consiglieri ma aumentare le circoscrizioni"

MessinaToday è in caricamento