rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Politica

Referendum, non si raggiunge il quorum: è “flop” affluenza

Dalle proiezioni arriva la conferma del fallimento della consultazione nonostante l'accorpamento con le amministrative che ha creato disagi a Palermo e Messina

Non è servito accorpare il referendum all’election day, sperando nell’effetto traino delle elezioni amministrative: il referendum sulla giustizia ha fatto flop e l’accorpamento è servito purtroppo solo a creare ulteriori rallentamenti e difficoltà seggi, a Palermo in particolare ma anche a Messina dove le operazioni di voto sono state notevolmente rallentate.

Il responso arriva a urne chiuse e anche se mancano i dati ufficiali. La consultazione non ha raggiunto il quorum e rischia di passare come uno dei referendum con la più bassa partecipazione.

''La battaglia per cambiare la giustizia non si ferma questa sera, ma anzi riparte con rinnovato slancio'' assicurano fonti della Lega commentando il mancato quorum ai referendum sulla giustizia. La promessa è che insieme al Partito Radicale, una volta vinte le prossime politiche nel 2023, ''verrà messo mano al Sistema''.

"Grazie ai milioni di italiani che hanno votato per i referendum sulla giustizia: la loro voce è un impegno per tutti affinché si facciano vere e profonde riforme. Meritano riconoscenza perché hanno scelto di esprimersi nonostante un vergognoso silenzio mediatico (a cominciare dalla tv di Stato), al caos in troppi seggi a partire dallo scandalo di Palermo, alla codardia di tanti politici", si legge in una nota del partito. 

Tante le ipotesi alla base del fallimento che sono diventate oggetti di dibattito da subito con analisi che si susseguiranno nelle prossime ore.

Intanto domani sarà il turno dello scrutinio per le amministrative: la conta dei voti inizierà alle ore 14 di lunedì 13 giugno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum, non si raggiunge il quorum: è “flop” affluenza

MessinaToday è in caricamento