Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

"Votate la Musolino", De Luca risponde alla Regione e spunta il nome della Hya Srl

L'esposto alla Finanza dei Cinquestelle sulle missive che il primo cittadino ha inviato ai messinesi indicando il sostegno all'assessore per le Europee vede la Regione chiedere conto al sindaco. Che ha risposto chiamando in causa i privati e il mandatario Michele Melluzzo


Le lettere inviate ai messinesi dal sindaco De Luca non sono passate inosservate alla Regione. La segreteria generale della presidenza della Regione dopo l'esposto dei Cinquestelle sulla presunta violazione delle norme, l'articolo 9 della legge 28 del 2000  che regola la Comunicazione delle Pubbliche Amministrazioni durante il periodo elettorale, ha scritto al Comune per avere chiarimenti in tempi rapidi sul perché siano state spedite missive con l'indicazione di far votare Dafne Musolino della lista Forza Italia da parte del vertice dell'amministrazione comunale che dovrebbe essere una figura istituzionale imparziale. 

La Finanza valuta le lettere del sindaco 

"La lettera di propaganda elettorale - ha scritto Cateno De Luca alla Regione - a favore della candidata è stata predisposta e inviata dalla società Hya Srl in virtù di un contratto di prestazione d'opera sottoscritto il 29 aprile 2019 tra la società privata e il signor Michele Melluzzo, mandatario elettorale della candidata Musolino che ha elaborato, stampato e imbustato le comunicazioni". Il primo cittadino ha voluto precisare che la comunicazione a favore della Musolino è stata fatta senza utilizzo di mezzi, risorse e personale della Pubblica amministrazione comunale. De Luca nella nota fa riferimento alla circolare del 15 aprile 2009 n. 16 della direzione centrale dei Servizi elettorali sull'analisi dell'articolo 9.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Votate la Musolino", De Luca risponde alla Regione e spunta il nome della Hya Srl

MessinaToday è in caricamento