rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

L'impegno di Musumeci per il 2022: "Ponte sullo Stretto e porte chiuse a mafiosi e affaristi"

I passaggi chiave del messaggio di fine anno del presidente della Regione. "La Sicilia nei prossimi dieci anni sarà una cassaforte colma di risorse, oltre 50 miliardi di euro"

"Abbiamo riconquistato la nostra credibilità, non siamo più gli utlimi della classe.  Con strumenti di programmazione che mancavano da vent'anni e anche da trenta".

E' uno dei passaggi del messaggio di fine anno che il presidente della Regione, Nello Musumeci, rivolge ai siciliani insieme agli auguri. L'occasione per fare un bilancio dei dodici mesi appena trascorsi e le prospettive per il 2022, tra aumento della ricchezza e crescita delle esportazioni.

"La Sicilia nei prossimi dieci anni - ha detto Musumeci -  sarà una cassaforte colma di risorse, oltre 50 miliardi di euro. Due sono le garanzie che posso dare ai siciliani sin da ora: il portone di questo palazzo di governo continuerà a restare chiuso per affaristi e mafiosi e non perderemo un solo euro a disposizione".

Musumeci ha spiegato di puntare nella nuova pianificazione "alle grandi infrastrutture: il ponte sullo Stretto, i porti, le strade, le ferrovie possono e devono diventare concreti... Sarebbe un grande volano per l'economia non soltanto per la Sicilia ma per tutta l'Italia. Cosa aspetta a Roma a fare i progetti e a finanziarli visto che si tratta di opere di competenza romana?" .

Secondo il presidente il 2022 sarà un anno denso di risultati grazie all'accordo finanziario Stato-Regioni "consentirà alla Sicilia di recuperare centinaia di milioni di euro" e per il quinto anno di fila "non manderemo indietro un solo euro a Bruxelles".

Vedi qui il discorso di fine anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'impegno di Musumeci per il 2022: "Ponte sullo Stretto e porte chiuse a mafiosi e affaristi"

MessinaToday è in caricamento