rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Bilancio del Comune, il vicesindaco contesta il Consiglio: "Realtà opposta ai fatti"

Carlotta Previti dopo i chiarimenti del presidente Cardile non ci sta a far passare la giunta municipale come responsabile dei ritardi nel previsionale 2022

Di chi sono le colpe sui ritardi nella votazione al bilancio di previsione 2022 del Comune? Il presidente del Consiglio Cardile ha affermato che la giunta ha richiesto lo stop alla trattazione per la presentazione di emendamenti. 

Cardile sul bilancio di previsione: "Stop richiesto dall'amministrazione"

Il vicesindaco Carlotta Previti nel documento contabile fondamentale per l'attività amministrativa ha spiegato la posizione dell'amministrazione: “Arrivare a giorno 28 gennaio 2022, e dichiarare che il bilancio di previsione 2022-2024 approvato con delibera di G.M. n.561 del 04.10.2021, e trasmesso al Consiglio comunale in data 07.12.2021 (con annesso parere del Collegio dei Revisori emesso con prot. 592 del 02.12.2021), non è stato trattato per volontà dell’Amministrazione vuol dire vivere una realtà opposta alla verità dei fatti, sono passati 51 giorni dal 1 dicembre 2021, 51 giorni in cui, già dal giorno dopo del deposito dell’atto, un Consiglio comunale responsabile - continua la Previti - avrebbe potuto esitare l’atto contabile predisposto a ottobre 2021 che, avente natura prettamente tecnica, poteva mettere in condizione la città di avere un Bilancio. Un bilancio che con tutti pareri correlati (Ragioniere generale e Collegio dei revisori) poteva essere trattato ed approvato entro il 31.12.2021 come da normativa vigente. Un Bilancio che consentisse di dare continuità all’azione amministrativa di fatto bloccata dalla gestione provvisoria. Un bilancio che certamente poteva essere emendato per effetto delle richieste tecniche dei Dipartimenti o in base alle esigenze che sorgono successivamente, ma che sarebbero sorti dopo l’adozione di un documento cardine per la gestione della città".

Per il vicesindaco è fondamentale che il Consiglio si assuma le sue responsabilità spiegando alla città le motivazioni dei ritardi sia per il Consuntivo 2020 che attualmene per il bilancio di previsione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio del Comune, il vicesindaco contesta il Consiglio: "Realtà opposta ai fatti"

MessinaToday è in caricamento