Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Differenziata Porta a Porta, i nomi degli inquilini restano segreti

Ancora grane per il Comune sull'avvio della raccolta rifiuti casa per casa. I responsabili dei condomìni non hanno fornito l'anagrafe di migliaia e migliaia di residenti ma solo il numero degli immobili. Zuccarello: "Ci siamo opposti tutti"

Se non è una ribellione ci manca poco. Scaduto l'ultimatum dei cinque giorni imposto dal sindaco De Luca gli amministratori di condominio, tutti - secondo quanto riferito dall'ex consigliere comunale Santi Daniele Zuccarello che è anche un amministratore, si sono rifiutati di consegnare al Comune e alla Messina Servizi Bene Comune che stanno per far partire la raccolta differenziata del porta a porta (domani inizia il test al villaggio Santa Margherita) i nomi degli inquilini ai quali saranno consegnati i kit dalla società Inpost Srl. Per ragioni di privacy e per tutelare il loro rapporto con i condòmini gli amministratori hanno consegnato a Palazzo Zanca solo il numero delle unità immobiliari presenti nelle palazzine ma non i cognomi di chi ci abita.

"L'amministrazione comunale ci sta scrivendo chiedendo di rispettare quanto previsto - afferma Zuccarello - ma non forniremo i nomi degli inquilini, se ne occupi il Comune di sapere chi ci abita o meno, non abbiamo alcun obbligo di farlo, la normativa non prevede di trasmettere i nomi di chi vive negli appartamenti da noi amministrati". Dunque un problema non di poco conto per l'amministrazione De Luca e la Messina Servizi Bene Comune che due giorni fa avevano presentato in pompa magna il piano. 

Nei prossimi giorni ogni utenza domestica riceverà un avviso che preannuncia la consegna da parte di operatori della ditta Inpost, riconoscibili da un tesserino e da una specifica casacca, di 5 mastelli provvisti di coperchio di colore diverso (marrone per l’umido, verde per il vetro, giallo per la plastica e metalli, blu per la carta e cartone e grigio per l’indifferenziato); un sottolavello; una comunicazione del Sindaco; ed il calendario per il corretto conferimento. Per i condomini oltre le 9 unità abitative verranno invece consegnati dei carrellati condominiali. Coloro che non riceveranno il kit, perché assenti al momento della consegna, potranno contattare il numero indicato nell’avviso 090-2923130. 

Il vademecum per il corretto conferimento dei rifiuti nei giorni e nelle modalità stabilite prevede lunedì, l’umido; martedì, carta, cartone e vetro; mercoledì, indifferenziato (non riciclabile); giovedì, umido, venerdì, plastica e metalli; e sabato mattina, umido. La raccolta del vetro e della carta sarà effettuata a martedì alterni, iniziando con la carta a partire da martedì 2 luglio. I materiali devono essere esposti in prossimità del numero civico dalle ore 21 della sera precedente alle 5 del giorno stesso della raccolta. Dopo la zona sud, il sistema si avvierà nelle aree nord e centro. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti relativi alle date di avvio sulle diverse zone, agli eventi e alle iniziative dedicate alle utenze domestiche e non domestiche sono disponibili sui canali istituzionali, sul sito www.messinaservizibenecomune.it e sulla pagina Facebook di Messinaservizi Bene Comune.

Il piano della differenziata Porta a Porta 
 

In una nota i segretari di Fp Cgil e Uiltrasporti Francesco Fucile e Michele Barresi segnalano come molti mezzi della Messina Servizi restino fermi per mancanza di manutenzione peggiorando le condizioni di pulizia del territorio, entrambi hanno sollecitato la società a intervenire. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenziata Porta a Porta, i nomi degli inquilini restano segreti

MessinaToday è in caricamento