Politica

Sicilia Futura in giunta comunale? Picciolo: "Sarebbe un errore politico"

Il segretario regionale del movimento commenta il dopo Europee e un possibile ingresso nell'amministrazione De Luca come già visto con Accorinti. Sul sindaco l'ex deputato è critico. Mentre la candidatura alla presidenza della Regione...

Si sono schierati apertamente per Dafne Musolino alle Europee. Sono stati i mediatori del Patto della Madonnina tra Cateno De Luca e Gianfranco Micciché. Quelli di Sicilia Futura, adesso, vengono indicati tra i papabili per un rimpasto in giunta comunale. Con Forza Italia.

L'ex deputato e segretario regionale di Sicilia Futura Beppe Picciolo è di casa a Palermo e dal capoluogo dice la sua 24 ore dopo lo spoglio che potrebbe cambiare il volto dell'azione di governo cittadino.

"Il nostro ingresso in giunta? Se entrasse solo Sicilia Futura sarebbe un errore politico, noi non ci siamo proposti e non ci proponiamo, siamo disponibili  a un ragionamento aperto e generale, a un governo politico che faccia fare il salto di qualità all'amministrazione".

Picciolo, nonostante baci e abbracci al Marina di Nettuno, non le manda a dire a De Luca: "Sicilia Futura ha sostenuto la candidatura indipendente di Dafne Musolino in Forza Italia, il partito ha valorizzato questa scelta, sono stati ottenuti ottimi risultati in Sicilia e ne siamo stati partecipi in queste Europee". Ma? "A me non piacciono alcuni passaggi comportamentali come il tuffo in piscina che vanno bene in campagna elettorale ma non ti fanno acquisire consenso e concretezza nell'amministrazione quotidiana, adesso è il momento di completare i programmi, preferisco un De Luca che ragiona e non esca fuori soltanto lo stile sregolato"

De Luca vuole candidarsi alla presidenza della Regione? "Se Musumeci non si candida per altri cinque anni. E poi chi ha detto che Musumeci lascerà dopo un solo mandato? Il ragionamento di De Luca al momento è interno a Forza Italia e a oggi sembra l'alternativa all'attuale presidente che sta governando bene". 

Che voto darebbe alla giunta a quasi un anno dal tagliando? "E' un voto positivo, De Luca è stato eccellente sul piano economico per la ricerca di finanziamenti e progetti, meno su altro, su aspetti comportamentali ad esempio, De Luca non ha perfezionato il rapporto con la città, dev'essere più presente in città, deve occuparsi di più di degrado urbano, dei villaggi, del risanamento, di riqualificazione, di Atm e trasporto pubblico, la città ha bisogno di questo".

E Il Consiglio comunale? "Il giudizio è buono, i onsiglieri sono stati fondamentali nel seguire il primo cittadino sulla definizione dei provvedimenti importanti per il bilancio e lo stato di predissesto".

Voi avete fatto parte dell'amministrazione Accorinti: "Di Accorinti non voglio parlare, rispetto a De Luca gli è mancata operatività e forse pure uomini ma non voglio commentare".

Intanto la Lega si è propagata anche a Messina. "Il progetto di condivisione tra Sicilia Vera e Sicilia Futura di sostegno a Forza Italia ha quest'obiettivo, vogliamo controbilanciare la forza di Salvini che pensa al Sud ma ha il portafogli al Nord, io non ho preclusioni, attendo dal governo nazionale i provvedimenti che servono al Sud; i Cinquestelle hanno perso perché non hanno dato risposte a parte il reddito di cittadinanza che è una bufala economica per rilanciare lo sviluppo".

Pensa che andremo a nuove elezioni Politiche presto? "Il governo non regge se i Cinquestelle per non dimostrare in questi anni la loro debolezza lasceranno l'incarico; la Lega, al Nord, ha saputo gestire, sa amministrare e i risultati delle Europee lo testimoniano, al Sud non abbiamo ancora visto nulla". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicilia Futura in giunta comunale? Picciolo: "Sarebbe un errore politico"

MessinaToday è in caricamento