Risanamento urbano, D'Uva: “Ridotta l'imposta per i Comuni che acquistano immobili”

Il portavoce dl M5Stelle annuncia l'approvazione dell'ordine del giorno a Montecitorio che avrà ricadute importanti per la riqualificazione di Messina

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

 “La lunga nottata di ieri a Palazzo Montecitorio per l’approvazione della legge di bilancio ha dato dei risultati positivi anche per la città di Messina. Grazie ad un ordine del giorno a mia prima firma approvato dalla maggioranza, abbiamo difatti impegnato il Governo a prendere delle iniziative per ridurre l’imposta di registro dei Comuni che acquistano immobili”.

Così Francesco D’Uva, PortaVoce messinese del MoVimento 5 Stelle alla Camera, in una nota stampa.

“In questo modo – ha dichiarato il pentastellato - gli Enti comunali sarebbero agevolati nel comprare immobili, con un’aliquota d’imposta di registro pari al 2% anziché al 9%, per far fronte all’emergenza abitativa e, in generale, per avviare meglio il processo di riqualificazione e risanamento urbano”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento