Politica

Torna il sindaco rigenerato tra passeggiate e clarinetto: “Ora Cambio di passo anche in giunta”

Da domani riprende la sua attività politico-amministrativa. Il racconto in diretta facebook a passeggio nella sua Fiumedinisi. Con queste novità

Il sindaco Cateno De Luca

Era andato alla ricerca del tempo perduto e ha ritrovato nel clarinetto la sua arma contro lo stress.

Torna con una diretta facebook alla sua vita social e politica il sindaco di Messina, Cateno De Luca dopo una settimana passata nel suo bunker di Fiumedinisi perché – ha spiegato - aveva bisogno di tornare ad una vita normale, di superare quel momento di stress che gli ha fatto frantumare anche un molare.

De Luca ha lasciato per una settimana col fiato sospeso per l’assenza “improvvisa” dopo il “Cambio di passo” in consiglio comunale.

In una diretta facebook ha spiegato le ragioni dello stacco, una lunga confessione a cuore aperto, passeggiando per le “sue” strade di Fiumedinisi, dove ha trascorso l’infanzia giocando a nascondino e al campo di calcio di quartiere e che in questi giorni ha rivisto più volte mettendo in discussione il suo stile di vita. De Luca ha mostrato la sua casa di infanzia, il torrente, lo scheletro del centro benessere bloccato dal Tar, il posto in cui è nata la Fenapi, per soddisfare la curiosità di quanti si sono chiesti che fine avesse fatto.

E non erano pochi, se in poco meno di due ore ha incassato più di 12 e 900 visualizzazioni.

“Questi giorni mi sono serviti perché avevo la necessità di impostare il cambio di passo che mi servirà per impostare l’attività del sindaco e della giunta. L’ho fatto all’improvviso, e di questo vi chiedo scusa – ha detto - perché in tanti hanno pensato a qualche problema particolare”.

La decisione di staccare la spina, mentre era ad un convegno. “Ho sentito forte l’esigenza di fermarmi e dare seguito ad alcune sensazioni che da tempo andavo cogliendo, cioè colmare quei vuoti che in questi anni ho accumulato trascurando cose e persone che mi mancano. Il timore, è rimanere col rimpianto di non aver vissuto alcuni elementi importanti della mia vita”.

De Luca è stato col papà in campagna, in quella casa dove a 15 anni ha vissuto da solo e ha capito cosa voleva fare da grande. Uno stacco da tutto, telefonino incluso, che anche stavolta, fra una fisioterapia e l’altra per i problemi legati alla schiena, lo ha aiutato a maturare nuove decisioni. Per sé e di rimando per la vita politica-amministrativa.  Oltre a riprendere il suo antico amore per la musica, il clarinetto il particolare, ha in cantiere una riorganizzazione dei lavori in giunta “perché – ha spiegato - il Cambio di passo deve riguardare anche la giunta e non sono più disponibile a coprire gli errori degli altri”.

Proprio ieri, si è svolta una riunione segreta con la giunta e i componenti degli organi sociali delle partecipate a cui ha spiegato che tutti devono ora rispondere degli obiettivi assegnati e mostrarsi all’altezza del compito assegnato perché “io non farò del male a me stesso, né alla città”. Fra le novità del “sindaco rigenerato” incontri con chiunque avrà bisogno di parlargli ogni venerdì, dalle 17.30 in poi, ad oltranza mentre i sabato, diretta da vari luoghi della città intorno alle 12 per fare il punto dell’attività svolta durante da settimana. Da domani si riparte.

Clicca qui per vedere la diretta fb

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna il sindaco rigenerato tra passeggiate e clarinetto: “Ora Cambio di passo anche in giunta”

MessinaToday è in caricamento