Politica Duomo / Via Giuseppe Garibaldi

La mannaia sugli impiegati comunali, una valanga sotto procedimento disciplinare

A Palazzo Zanca riunione alla segreteria generale sulla posizione di un gran numero di dipendenti che rischiano sanzioni e persino il licenziamento. Adesso avranno centoventi giorni di tempo per le memorie difensive. La dirigente Carrara potrebbe proporre richiesta di risarcimento

Non c'è solo il caso al tavolo della segreteria generale del custode dell'ex Gil "pizzicato" a luglio a guardare la tv. L'uomo aveva minacciato anche un gesto estremo prima del chiarimento con il sindaco. Oggi a Palazzo Zanca sindacalisti e avvocati si sono riuniti dal segretario generale Rossana Carrubba per avere conoscenza dei provvedimenti disciplinari a carico di decine e decine di dipendenti comunali. Non si conosce il numero esatto ma sono molti coloro che negli ultimi dodici mesi hanno subìto sanzioni e rischiano dal rimprovero formale fino al licenziamento. Negli ultimi mesi tra video e accuse in molti sono finiti sotto analisi della segreteria generale per inadempienze. 

Adesso gli impiegati avranno centoventi giorni di tempo per consegnare a Palazzo Zanca le memorie difensive prima di conoscere il loro destino. Tutto dunque è in ballo.

Al Comune in queste ore si dibatte pure sulla riduzione dei dirigenti secondo il piano di riorganizzazione dell'amministrazione. Ultima a fare le spese del provvedimento la dirigente ai Servizi Sociali Loredana Carrara alla quale non è stato rinnovato il contratto. La stessa giunta De Luca un anno fa aveva confermato per altri due anni, sino al 2020, il contratto della Carrara che potrebbe comportare una richiesta di risarcimento danni a carico del Comune se la funzionaria vorrà fare ricorso contro l'atto di rescissione. Per completare il piano gli uffici guardano adesso ai restanti tre esuberi tra i dirigenti.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mannaia sugli impiegati comunali, una valanga sotto procedimento disciplinare

MessinaToday è in caricamento