L'assessore e la compagna presentatrice: "Conduzioni gratuite, nessuno si è fatto avanti"

L'esponente della giunta De Luca esce allo scoperto dopo le accuse di Mli e dell'ex consigliere Zuccarello su Helga Corrao. Parla della manifestazione d'interesse andata deserta e dei pagamenti della rassegna estiva

L'assessore Pippo Scattareggia nell'ufficio a Palazzo Zanca

Lui è l'assessore agli Spettacoli; lei, la compagna, li conduce a titolo gratuito. Pippo Scattareggia parla dei rapporti artistici con Helga Corrao, docente all'Istituto Minutoli, perché vuole rispondere a chi da mesi mugugna su questa storia che rientra nelle attività dell'amministrazione e perché da giorni sono nel mirino di Mli, il Movimento Liberi Insieme guidato dall'ex consigliere di Amam Roberto Cerreti e dell'ex consigliere comunale Santi Zuccarello. 

“Da oltre un anno, attenzionando i vari comparti e dipartimenti municipali – scrivono i responsabili del coordinamento giovanile di Mli Adele Bonfiglio, Jonny Centorrino ed Iside Bombaci – ci siamo resi conto di un’anomalia: nel programmare iniziative, seppur non proprio di alto profilo, risulta difficile non ritrovare sul palco la compagna dell’assessore preposto durante le diverse manifestazioni invernali o estive patrocinate dal Comune di Messina, nelle vesti di soubrette, valletta, presentatrice, cantante o attrice. Non si discutono le qualità artistiche, ce ne guarderemmo bene ma non riusciamo a maggior ragione  a comprendere perché, il Comune di Messina non abbia proceduto o non proceda con avviso pubblico per selezionare giovani talenti da proporre sui palcoscenici cittadini e far conoscere alla città gratuitamente”.

Zuccarello ha richiesto l'accesso agli atti: "Lungi da me rilevare che l’attuale assessore in passato ha svolto attività di organizzazione di eventi e pertanto potrebbe non essere sempre sereno e lucido nell’individuare (o escludere) chi presenta istanza per manifestazioni, lungi da me rilevare che questa sua lucidità possa venire meno quando le associazioni che organizzano eventi per conto del suo assessorato inseriscono (probabilmente a sua insaputa…) la sua fidanzata come presentatrice, ma non posso non sottolineare che ragioni di opportunità dovrebbero indurre quest’amministrazione ad evitare comportamenti che appartengono al passato. Zuccarello vuole leggere l'elenco delle associazioni che hanno organizzato manifestazioni, eventi o iniziative dal giugno 2018 ad oggi, e se hanno percepito contributi, e che tipo di contributo è stato erogato, se l’assessorato ha fatto richieste alle associazioni per organizzare eventi o manifestazione, procedendo poi ad una selezione delle proposte e curriculum, dal giugno 2018 ad oggi; se sono state presentate proposte per l’organizzazione di eventi o manifestazione a cui non si è dato seguito, o si è preferita altra associazione, sempre nel periodo giugno 2018 ad oggi.

Scattareggia: "Preciso a scanso di equivoci che Helga Corrao non ha percepito un centesimo dalle conduzioni degli spettacoli della rassegna estiva nonostante sia da definire un'artista professionista del settore e con tantissimi anni alle spalle di esperienza, per la stagione di spettacoli è stata presentata una manifestazione d'interesse per servizi e contributi economici e dunque per organizzazione e conduzione di spettacoli a titolo gratuito ma nessuno si è fatto avanti - continua l'assessore - cosa avrei dovuto fare? Escludere Helga Corrao che ha prestato la sua opera in maniera assolutamente gratuita e con grande professionalità a beneficio della città".

Secondo quanto riferito la Corrao ha presentato il Premio Cinema 2019 il 26 agosto, il 27 agosto la consegna del premio a Toti e Totino (entrambi con Josè Villari) il 4 settembre la chiusura dell'agosto messinese, il 4 e 9 agosto uno per conto dell'associazione Pari Opportunità Svuota l'Armadio e l'altro per conto di Fashion Moda Show di Claudio Bellezza su oltre 60 eventi. 

Per la rassegna estiva del Comune l'ente pubblico - secondo quanto riferito dall'assessore - ha speso solo per gli spettacoli principali in totale circa 30mila euro esclusi diritti Siae e servizi. Per cabaret a percepire compensi sono stati Uccio De Santis, 4mila euro, Toti e Totino, 3mila euro, Gigi Miseferi, 1800 euro, Pippo Franco 2000 euro più altre spese per appuntamenti folk. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ospedale Papardo assume medici, ecco le figure ricercate

  • La moglie litiga per un parcheggio sotto casa e lui la difende accoltellando l'uomo, ai domiciliari un 81enne

  • Morte Provvidenza Grassi, maxi risarcimento ai familiari e condanne per tre funzionari del Cas

  • Commercianti al Vascone, ma con il reddito di cittadinanza in tasca: denunciati

  • Ioppolo in tribunale per l'omicidio dell'ex fidanzata rischia il linciaggio, quindici militari per fermare la rabbia

  • Un uomo sulla nave minaccia di buttarsi giù, ore di terrore alla Marittima

Torna su
MessinaToday è in caricamento